Piazza Juve

sabato 22 giugno 2013

Brasile - Italia : Prandelli, senza Pirlo, può provare a cambiare tutto

Finalmente arriva il Brasile, di una Confederation Cup di cui frega poco un po' solo la partita con il Brasile desta veramente interesse. I risultati con Messico e Giappone erano ampiamente preventivabili, ovvero due vittorie senza troppi meriti, classico schema della nazionale italiana. Forse pochi si aspettavano addirittura che con il Giappone ci sarebbe stata una partita così accesa e con una Italia più fortunata che meritevole, schiacciata dal gioco dei nipponici di Zaccheroni, e sicuramente la cosa non fa pensare bene in vista della vista di oggi con il Brasile dello scatenatissimo Neymar.

L'assenza di Pirlo non incoraggia al buon umore, almeno a prima vista.
Ma un giocatore come Pirlo, poco adatto al pressing e al sacrificio atletico, sarebbe stato un buon titolare in una partita dove i nostri avversari, con un valore qualitativo nettamente superiore, scenderanno in campo per batterci in goleada? Sicuramente sarebbero serviti i suoi lanci precisi in profondità per le punte, ma più che Pirlo al nostro centrocampo, contro i brasiliani, sarebbe servito uno Schweinsteiger. Qualità e Fisico quindi.

Indubbiamente questa è una partita adatta a giocatori come El Shaarawy e forse, addirittura, pure Giovinco. Non gestiremmo noi la gara, lo sappiamo, ma proveremmo a infilzarli su contropiedi e ri-partenze rapide. Giocatori agili e veloci come il faraone e la formica (sembra il titolo di un film disney) ad assistere l'unica punta Balotelli potrebbero essere la nostra migliore arma contro la formazione verdeoro.

Non so se Prandelli sceglierà di scendere in campo con il 433, il 442, o altro ancora, ma se dovessi puntare un euro su di un modulo capace di giocarsela contro i brasiliani indicherei il 4231. Una formazione simile a questa:

Buffon
Abate Barzagli Chiellini De Sciglio
De Rossi Montolivo
Giovinco Marchisio El Shaarawy
Balotelli

Con i soliti dubbi legati ai terzini e alla consistenza difensiva. El Shaarawy e Giovinco infatti dovrebbero giocare come "terzini alti" chiamati a recuperare o tenere palla il più possibile in fase di contenimento, e a far le accelerate in contropiede verso le porte avversarie.

La vittoria del Brasile, in casa loro, resta comunque un evento assai probabile.
Resta solo la possibilità di giocare fino all'ultimo sangue e provare a sopravvivere all'avversaria più ostica possibile al momento insieme a Spagna e Germania. Spagna che molto probabilmente incontreremmo subito dopo, ma quella è un'altra storia (dal finale probabilmente analogo)


2 commenti:

  1. Gian.. leggi l'articolo che ti ho postato qui sotto..io ci credo... guarda a che punto siamo arrivati... a questo punto.. o Marotta e' un vero incapace, o e' il miglior tappabuchi/azzeccagarbugli del pianeta.. :

    Per Libero la Juve regala Matri al Milan
    25.06.2013 14:15 di Redazione TuttoJuve Twitter: @Tuttojuve_com articolo letto 15407 volte
    Secondo l'edizione odierna di Libero, la Juventus, per ottenere il via libera su Tevez, starebbe regalando per pochi milioni Alessandro Matri al Milan. Il giocatore piace molto ai rossoneri che lo prenderebbero per 5-6 milioni. L’attaccante è molto stimato da Massimiliano Allegri che lo ha già avuto anche a Cagliari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ho letto, spero proprio non sia vero.
      Avrebbe senso in caso di comproprietà, e allora sarebbe una valutazione congrua di circa 12 milioni, ma non penso si tratti di questo.

      Comunque Tevez è ufficiale, per me è un ottimo colpo. Non pensi?

      Elimina