Piazza Juve

sabato 13 aprile 2013

Marotta via. Il mercato ora lo fa Nedved.

Lo stanno scrivendo tutti, e non mi perdo l'occasione di farlo pure io.
A fine anno si prospetta un nuovo scossone a livello dirigenziale, da tempo pare che Marotta non goda di tutta la stima necessaria ad un amministratore delegato e direttore generale, Agnelli, Nedved e soprattutto Conte gli rimproverano una gestione del mercato fin troppo improvvisata, che ha sempre deluso le aspettative facendo saltare l'arrivo del campione di cui tutta la piazza chiede il nome. O forse la realtà è che il direttore ha avuto tra le mani un tesoro che ha gestito in modo non sempre perfetto, non sono pochi quelli che ricordano ancora gli acquisti di Martinez, Elia, Krasic, Isla stesso, tutti acquisti sopra i 10 milioni e con risultati quasi sempre deludenti, in due casi si è riusciti a rientrare o quasi della spesa, ma buttando all'aria quei soldi per una intera stagione. Poi ci sono i giocatori come Giaccherini, Padoin o Peluso, magari saranno stati chiesti da Conte in persona, ma pagati a prezzo pienissimo. Ci sono gli strani casi Ziegler, Pazienza o Melo, tre giocatori che non sembrano avere mercato neanche dandoli gratis, eppure tre che prima di arrivare alla Juve sembravano godere di una certa notorietà. Il prezzo esagerato pagato per Asamoah, ottimo giocatore, ma valutato ben 18 milioni di euro, o degli oltre 30 milioni spesi per Quagliarella e Matri. L'affare Tiago, dalla quale la Juve non ha guadagnato neanche un euro, ceduto in prestito gratuito fino a fine contratto. Gli arrivi (inutili e costosi in ingaggi) di Bendter e Anelka, la sua stessa volontà di non affidare la squadra a Conte ma a Mazzarri ora torna sotto esame.

In pratica in mezzo a tanti successi, Pirlo, Vidal, Pogba, Barzagli lo sono indubbiamente (chissà se però tutto merito di Marotta), ci sono anche tanti - troppi - insuccessi, costati tanti - troppi - milioni di euro. Forse sono questi i motivi che starebbero spingendo la direzione generale del club verso Pavel Nedved, in pratica il ceco assumerebbe il ruolo di guida nel mercato e di leader della società in Lega Calcio insieme al presidente Agnelli, a Paratici verrebbe affidata la gestione esecutiva del calcio mercato e lo scouting, cosa che già fa oggi ma probabilmente otterrà maggiori poteri, e a Conte verrebbe riconosciuto un ruolo centrale anche nelle decisioni di mercato, più di quanto ha oggi. Con un campione come Nedved molto probabilmente la visione del calcio è comune, meno legata ai numeri economici ma più alla sostanza, sostanza che spesso Marotta andava a mettere sotto le necessità di bilancio. Roba che diventava del tutto insensata quando all'impossibilità di arrivare ad un big si rispondeva con l'acquisto di tre o quattro riserve, che andavano ad incidere a bilancio tanto quanto il top player non arrivato.

Per Marotta si potrebbe aprire un'autostrada che porta verso la Roma, dove Sabatini ha ampiamente fallito nella gestione tecnica della squadra (non del tutto negli acquisti però). Alla Juventus l'ultimo "regalo" di Marotta dovrebbe quindi essere Llorente, in arrivo in estate. Il mercato prossimo dovrebbe diventare quindi faccenda di pertinenza per Pavel Nedved.

Dovrebbe...


3 commenti:

  1. Incrociamo le dita!!! Chi prende Anelka, e Bendtner a quelle condizioni, in cui qualsiasi altro giocatore sarebbe stato migliore (mi riferisco sopratutto ad Anelka)) ...senza dimentire poi la figuraccia fatta con quel chiodo di berbatov.. non merita una societa blasonata come la Juve.. Tanti dei migliri acquisti sono stati pilotati da COnte..
    Spero che il ceco riesca a fare bene.. lo zingaro se viene alla Juve avra un contratto di 3 anni.. a 5 mil a stagione + bonus.. se viene.. ma non credo si ridurra lo stipendio fino a tal punto.. anche se le alternative sono L'Anzhi..o DUbai..
    A fine stagione vedrete che partono Vucinic, e uno tra quagliarella e Matri.. e chissa che, anche il nano non vada per qualche offerta importante..
    Di sicuro lo zingaro B (Vucinic) deve andare via.. ieri sera, per l'ennesima volta e' stato desolante..
    PS Se il modulo di Conte restera il 352 .. prevedo che il sacrificio sara quello di Lichsteinar.. che ultimamente fa sempre imbestialire COnte.
    Vedrete che la praticita di Nedved portera' buoni risultati..
    CIAO
    ste

    RispondiElimina