Piazza Juve

venerdì 19 aprile 2013

Il Top Player sarà Ibrahimovic?

Sta passando dall'essere solo una voce a diventare un urlo il ritorno di Ibrahimovic in bianconero.
Non passa giorno senza che vengano emesse dichiarazioni in merito, e anche Raiola è tornato a parlare, non nascone la difficoltà dell'operazione, ma che la cosa andrebbe in porto se le parti volessero. I più maliziosi associano la dichiarazione sulla cedibilità di Pogba alla vicenda Ibrahimovic, trovando un consiglio per i dirigenti bianconeri, se vogliono mantenere il giovane francese in bianconero senza problemi, sarebbe il caso di andare a Parigi a chiedere di Zlatan. Lo svedese non è intoccabile nel PSG, e con l'arrivo di uno tra i tanti top player d'attacco che si prospettano in arrivo in Francia, il giocatore partirà, e il ritorno in Italia per lui sarebbe il più gradito, dopo i tanti e tanti anni di militanza in Serie A la giudica la sua seconda casa, e la squadra bianconera non potrebbe che giovare della sua presenza.

O no? Cioè, la presenza di un trentenne dall'ingaggio pesante che non ha avuto mai impatti memorabili in Europa sarebbe veramente la scelta giusta come top player?
Personalmente risponderei con un "dipende" (anche se vi invito a rispondere sulla barra laterale con un SI o con un NO), ovvero, il giocatore ha qualità sicuramente da top player del ruolo, in Italia è forse il giocatore che ha fatto la maggiore differenza dai tempi di Maradona, ma l'età avanza, l'ingaggio non è da sottovalutare e il cartellino per ovvi motivi non può costare troppo. A giuste cifre, che per me sarebbe una decina di milioni di euro in cartellino e uno stipendio da sei milioni annui, l'arrivo dello svedese sarebbe un ottimo affare.

Realisticamente sul mercato, per noi, non c'è tanto di meglio.
Falcao e Cavani possiamo solo sognarli, Ronaldo non è neanche in sogno avvicinabile, mentre Benzema e Higuain sembrano più vicini ai top team italiani che alla Juventus. Resta Mario Gomez, che personalmente non mi entusiasma e trovo inferiore a Ibrahimovic, così come resta Sanchez, che però occupa una posizione diversa e complementare a quella dello svedese.

A pesare negativamente sul suo arrivo c'è quello già avvenuto di Llorente, occuperanno la stessa posizione o Conte proverà a fargli giocare in contemporanea, in un 352 a due prime punte, panchinando Vucinic o cedendolo proprio? Se poi il modulo dovesse passare al 3511 con un unica punta davanti a Marchisio, il giocatore ideale a questo tipo di gioco sarebbe proprio lo svedese, e non ci sarebbero dubbi sulle tante cessioni in attacco, con il solo Llorente a fare da alternativa a Zlatan. Da mettere tra i "no" la difficoltà di fare gioco di squadra con un solito come lo svedese.

Zlatan Ibrahimovic quindi si avvicina, o almeno così dicono, ma sarà lui il top player che ci serve?


Nessun commento:

Posta un commento