Piazza Juve

giovedì 7 marzo 2013

Juventus 2-0 Celtic : Si ritorna nel G8 europeo

Dovevamo sbrigare la pratica, e lo abbiamo fatto. Contro il Celtic la Juventus con due reti consegna ai propri tifosi la possibilità di tirare un sospiro di sollievo, dopo sette anni si torna tra le otto più grandi d'Europa, e soprattutto elimina lo spettro Fullham, che neanche tre anni fa ci umiliò in Europa League recuperando un risultato di 3-1 e capovolgendolo. Risultato netto comunque, ma i demeriti del Celtic sono tanti ed evidenti, la squadra scozzese era poco più che una provinciale di bassa classifica che provava a fare del gioco offensivo, ovvero una piccola squadra di bassa classifica italiana che invece che difendersi e aspettare in undici i contropiedi prova a fare goal con giocatori dalle dubbie qualità.

Non possiamo però fare finta che la partita sia stata una passeggiata di salute, soprattutto per Buffon, immenso in un'occasione e fondamentale in altre. Certe osservazioni lasciano il tempo che trovano quando in campo scendi con Padoin, Peluso e Marrone invece che Lichtstainer, Chiellini e Asamoah (magari la versione pre-coppa d'africa), ma la Juventus ieri ha rischiato tantissimo in certi frangenti di gara, niente che i giocatori del Celtic potessero concretizzare, ma la paura mi assaliva ogni volta che pensavo a Cristiano Ronaldo invece che uno dei loro anonimi scozzesi nella nostra area.

Ottimi i goal di Quagliarella e Matri, due goal di due attaccanti è il massimo che si può chiedere a questa squadra per quanto riguarda il reparto offensivo. E forse si conferma l'idea che in tanti, me compreso, ci eravamo fatti due anni fa, ovvero che Matri e Quagliarella potessero ottimamente convivere come coppia d'attacco. Varrebbe la pena ri-provarli anche in campionato insieme, soprattutto dopo le recenti prestazioni di Vucinic e Giovinco, abbastanza opachi o comunque non alla forma migliore.

Nessuna rivalutazione di Matri e Quagliarella, due "normal player" che in una squadra con ambizioni europee farebbero, se tutto va bene per loro, tanta panchina. Llorente arriverà a Luglio, e uno dei due partirà sicuramente, i prossimi mesi serviranno a capire chi salutare.


Nessun commento:

Posta un commento