Piazza Juve

sabato 30 marzo 2013

Inter 1-2 Juventus: I nerazzurri ci provano con il fisico, i falli e le polemiche, ma perdono comunque

Esplicata con successo la pratica nerazzurra, la squadra bianconera batte i secondi di milano nonostante la presenza di riserve negli esterni e nelle posizioni d'attacco, dove vale la pena ricordare che però è difficile inquadrare chi siano ormai gli attaccanti.

Quagliarella mette una pietra sull'incontro già nel secondo minuto del primo tempo, un goal da fuori area che spiazza Handanovic, e poi la gara in discesa per i colori bianconeri. L'Inter non gioca male, ma sembra inconcludente e più vogliosa di incidere con il fisico che con le qualità, alla fine del primo tempo la Juventus si presenta negli spogliatoio dopo aver sciupato un paio di occasioni da rete (e con un rigore non dato).

Nel secondo tempo dopo qualche minuto ci pensa Palacio a ridare speranza ai colori interisti, una palla persa di Pirlo (oggi in ottima forma) diventa assist di Cassano (polemico in tantissime occasioni con l'arbitro, rischiando anche l'ammonizione per proteste in diverse occasioniper l'argentino, che manda in rete e fa esultare lo stadio intero. Peccato (per loro) che la festa dura solo qualche altro minuto, il tempo di dare a Matri la palla del due a uno, e la partita finisce praticamente li. L'Inter ci prova, ma da grintosa diventa aggressiva e fallosa, le polemiche dei giocatori sono continue, ad ogni azione in area arriva un tuffo nerazzurro alla ricerca del rigore magico che gli avrebbe riportati in pari. Poi arrivano i cambi, tra cui Giovinco per la Juventus e Cambiasso per loro, e sono proprio i due i protagonisti dell'ultimo istante di gioco. L'arbitro al 48 esimo fischia la fine della partita, Giovinco ha palla in quel momento, in un'azione di attacco non conclusa dalla Juve, Cambiasso evidentemente irritato dall'andamento della gara decide che quello è il momento giusto per fare un fallo da rosso diretto su Giovinco. Azione ignobile che conclude e riassume la gara degli interisti, oggi fallosi in tantissime occasioni.

Esplicata con successo la pratica nerazzurra, la squadra bianconera ha davanti un paio di meritati giorni di riposo e allenamento leggero, in vista della sfida in baviera contro i tedeschi del Bayern Monaco.


Nessun commento:

Posta un commento