Piazza Juve

venerdì 8 febbraio 2013

Arjen Robben alla Juventus

Pochi credono in Jovetic, o meglio, fra chi crede che non arriverà, e chi che non sia l'uomo giusto, la maggioranza dei tifosi sta già pensando ad altro, per concretezza o "ideologia" calcistica.
Proprio l'altro giorno però, dalla visione di Olanda - Italia mi sono venute in mente un paio di cose.
La prima è che la nostra nazionale è una squadraccia, senza Pirlo a reggere il gioco avrebbe difficoltà a superare il centrocampo, e che Montolivo e De Rossi, in queste condizioni, potrebbero benissimo fare da panchinari pure a Giaccherini (e ricordo che a me Giaccherini non piace).

Poi invece guardando l'Olanda ho visto Robben, e sapete già dove andrò a parare.
Giocatore di classe indubbia e capace come pochi di portare in alto il livello di una squadra.
La sua situazione al Bayern Monaco è molto difficile, la squadra sembra aver trovato una sua quadratura senza di lui, e dopo anni di fasti e successi in quel di Germania, adesso per lui si prepara la strada dell'addio. E' difficile pensare che uno come Guardiola non possa gradire uno come l'olandese, ma è altrettanto lecito immaginare che il calcio che il futuro allenatore dei bavaresi vorrà proporre debba contare su elementi più giovani, adatti ad un ciclo almeno quinquennale, e più malleabili dal punto di vista umano.
Robben è un top player a tutti gli effetti, e come tanti con il suo "status" non ama essere trattato come il Pedro di turno (per citare un panchinaro di lusso del Barcellona di Guardiola).

Alla Juventus un giocatore del suo calibro invece servirebbe come il pane, e permetterebbe alla squadra di trovare una soluzione per ben due differenti moduli. Continuando nel 352 l'esterno olandese dovrebbe giocare sulla destra, dove però già corre Lichtstainer, ma entrambi non dovrebbero avere grosse difficoltà ad adattarsi alla fascia sinistra, situazione che potrebbe riportare la Juventus a giocare come la scorsa stagione, con i giocatori di fascia chiamati a scambiarsi di ruolo molto spesso durante la partita, rendendo la vita dei difensori assai complicata.

Nel 433 invece la sua posizione sarebbe perfetta come esterno d'attacco, non solo garantirebbe qualità, cross e assist come pochi altri potrebbero, ma anche un bottino di goal che in Germania è quasi sempre stato uguale o maggiore di uno ogni due partite. E per quanti dubbi si possano avere sulla tenuta difensiva di certe squadre tedesche, basta osservare che la stessa media viene più che rispettata in Europa, dove con 9 reti in 21 partite conferma le sue ottime doti anche da attaccante.

Ricapitolando il tutto, e ricordandoci che il giocatore ha comunque 29 anni, parliamo di un top player che finirà sul mercato, assai probabilmente, la prossima stagione. Ma a 29 anni, dopo un'annata difficile con i bavaresi, quasi da separato in casa, e con un mercato prossimo che molto probabilmente vedrà le principali squadra danarose spendere per Falcao, Cavani, Jovetic, Lewandosky, e molto probabilmente pure per Cristiano Ronaldo (che con Mourinho potrebbe passare al PSG), Neymar (se deciderà di trasferirsi in Europa prima del mondiale in Brasile) e Higuain (se dovesse stancarsi di fare panchina in Spagna), il suo valore di mercato non potrà, per ovvi motivi, essere fin troppo elevato.

Il suo passaggio dal Real Madrid al Bayern Monaco nel 2009 venne siglato per la cifra di 25 milioni di euro, appare quindi oggi assai difficile una valutazione superiore ai 20 milioni per il giocatore, cifra decisamente alla portata della squadra bianconera. E semplicemente cercando il suo nome su Google ci viene suggerito che il suo attuale stipendio è di 5,5 milioni di euro, cifra anch'essa abbordabile per la nostra squadra, che al momento paga come tetto salariale massimo circa 5 milioni di euro, e che non dovrebbe trovare troppe difficoltà a sforare di uno o due milioni questa cifra, magari aggiungendo bonus.

Sono convinto che in tanti non vedrebbero bene Robben alla Juve, ma finisco solo chiedendovi di immaginare un tridente d'attacco Vucinic, Llorente, Robben, e dirmi se con le cifre a disposizione di Marotta si può fare molto meglio ? (O comunque, magari si potrebbe fare, evitando di spendere cifre sconsiderate in panchinari e sostituti come fatto da tre anni a questa parte). Resta per me l'unica grande paura che uno come Marotta, davanti i dirigenti esperti del Bayern, si troverebbe assai in difficoltà, finendo per uscire schiacciato dall'operazione.


2 commenti:

  1. Gian... per RObben venti milioni..?? Ma dai!!
    CHe resti pure dove'.. hai pensato alla fase di copertura..? Gliela fai fare a lui?
    La fame di avere un Top Player in squadra ti fa scrivere cose fuori dalla realta! ;)
    Non ci serve veramente.. e' incostante, spesso fa prestazioni alla vucinic.. nel senso che giochi con uno in meno.. Spero che Conte metta un veto alla precipitosita' di Marotta... Assolutamente no!! Svincolato.. magari ci fai un pensiero.. ma dare 20 papagne per un giocatore cosi proprio NO.
    Il tridente lo Immagino.. e poi immagino anche quelli di M. City, Barcellona, Real Madrid, Bayern e Milan.. e vedrai anche PSG..Li immagino e mi dico.. ma quanto siamo INFERIORI!! Magari non faccio testo.. visto che io Vucinic lo odio.. cmq ricordati di Lisandro Lopez a parametro zero..
    Vedrai che Robben, finira al PSG.. se Mourinho va al City.. Meglio cosi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come esterno d'attacco non ho neanche la voglia di chiedermi della fase difensiva, non si può costruire una squadra pensando costantemente alla fase difensiva, d'altronde Vucinic non è che dava sto grande aiuto in difesa nel 433.

      E comunque sarà incostante, ma nei fatti fino a quando è stato titolare al Bayern ha avuto una media goal sempre superiore o molto superiore a quella di 1 goal ogni 2 partite.

      Poi si, ovviamente City ecc avrebbero comunque un attacco migliore, ma Robben aumenterebbe come pochi il nostro livello generale, e francamente non penso abbiamo risorse (o capacità) tali da prendere qualcuno di migliore.

      Purtroppo pure io ora ho pensato al PSG, essendo francese immagino che un ritorno in patria in un top team del genere non è improbabile. Anche se poi vorrei capire come diamine giocherebbero sti francesi, con Pastore, Lavezzi, Ibrahimovic, Menez e pure Robben, che squadra metterebbero in campo?

      Elimina