Piazza Juve

mercoledì 30 gennaio 2013

Fuori dalla Coppa Italia, quasi 40 milioni di euro in riserve che non ci permettono di battere neanche la Lazio


Una eliminazione che ci aspettavamo in tanti, dopo aver pareggiato due volte con l'ostica squadra di Pektovic che grazie ad un fenomenale Marchetti ha reso vana quasi ogni nostra azione d'attacco in due partite precedenti a quella di ieri sera, era estremamente probabile che la Juventus avrebbe avuto le stesse difficoltà anche nel ritorno di Coppa Italia, e infatti la Lazio per oltre 96 minuti ha tenuto il campo in modo eccellente, riducendo le azioni di attacco per inibire le nostre offensive, e alla fine grazie anche ad un contropiede ed un calcio d'angolo reagalato riescono a batterci, due reti ad una, con insoddisfazione di tifosi, dirigenti e giocatori, che recriminano il rigore più solare della storia non assegnato e un comportamento arbitrale durante la gara decisamente duro nei nostri confronti, e molto più morbido nei confronti di quelli laziali, nonostante anche loro recriminino a metà del primo tempo un rigore (dubbio).

Mi piace far notare che la formazione titolare schierata ieri sera era la seguente, Storari, Peluso, Bonucci, Barzagli, Padoin, Giaccherini, Marrone, Vidal, Isla, Giovinco, Vucinic.
Formazione sicuramente non all'altezza del nome Juventus, ma è anche molto vero che con il gap sulla seconda in classifica in campionato ridotto a soli tre punti diventa decisamente più importante il turn over per non perdere ulteriori punti in campionato. Farei notare però che le riserve, insufficienti o appena sufficienti ieri (e praticamente sempre), di nome Peluso, Padoin, Giaccherini, Giovinco ci sono costati la bellezza di 28 milioni di euro, e per amor di pace evito di ricordare che per Isla ne abbiamo spesi ulteriori 18, flop che sta anche nell'ambito dell'accettabile, non essendo molti quelli che avrebbero previsto un rendimento di così basso spessore del giocatore sud americano ex Udinese.

E' decisamente divertente far notare che per un Giovinco, fin ora mai decisivo in campionato e costatoci 11 milioni di euro, avevamo un Immobile svenduto a metà a 5 milioni, che in un momento d'emergenza attaccanti sarebbe stato molto più utile dei vari Matri e Quagliarella, quasi mai in partita, per non parlare dello stesso Giovinco, di cui contiamo le prestazioni insufficienti.

Facciamo anche notare che con i soldi spesi per Peluso, Padoin e Giaccherini, ovvero 17 milioni di euro, avevamo tutto il denaro necessario per portare a Torino un giocatore come Kolarov (valutato 12 milioni) e sistemare la fascia sinistra del centrocampo, dando a Caceres (costatoci 10 milioni) la possibilità di farsi valere sostituendo Chiellini in questi due mesi che mancano. Non sarebbe stato poi scandaloso vedere Pogba titolare anche in Coppa Italia invece di Giaccherini, e magari qualche giovane primavera di spessore a prendere posto in panchina in campionato al posto di Padoin.

In pratica, se facciamo quattro conti, risparmiando gli 11 per Giovinco (e contandone almeno 10 incassati dalla sua cessione definitiva), i 5 milioni che avremmo avuto in meno tenendoci Immobile, e i risparmi su Peluso, Giaccherini e Padoin, avremmo avuto la bellezza di circa (approssimando molto per difetto) di 35 milioni di euro, da poter tranquillamente spendere per un esterno di centrocampo e dove necessario ancora. Ripetendo il nome di Kolarov come perfetto sulla fascia sinistra (cosa che avrebbe permesso ad Asamoah di giocare nel suo ruolo e dare il cambio a Marchisio o Vidal ed evitandoci una spesa ulteriore per una riserva), avremmo avuto ben 23 milioni di euro ancora a disposizione per spendere dove necessario, magari per il tanto acclamato top player. Noi offrivamo 20 milioni per Jovetic e Van Persie, perché il nostro budget era quello, entrambi venivano valutati 30. Con i 23 milioni di risparmi e solo 7 milioni da quel budget avremmo avuto uno dei due in squadra, dando piena libertà poi alle cessioni di Matri o Quagliarella e incassando almeno altri 8-10 milioni da uno dei due.

Non sono discorso da "contabile" questi, ma se si perde in serate come quella di ieri sera la colpa è per grandissima parte della dirigenza, che invece di puntare ad aumentare la qualità della rosa con innesti mirati da tre anni agisce quasi esclusivamente per un aumento quantitativo degli uomini a disposizione. Ignorando al contempo i mille giovani che si vanta di aver acquistato (puntualmente spediti in prestito) e togliendo spazio a quelli rimasti, come Pogba e Marrone, in favore dei poco eccezionali Padoin e Giaccherini.

E tutto questo diventa decisamente doveroso da far notare quando gli squattrinati milanisti riescono a portarsi a casa, per 20 milioni di euro, Balotelli, che se messo in riga consentirebbe alla squadra di Galliani di avere un giocatore dal livello assicurato, che insieme ad El Shaarawy chiuderebbe la necessità di interventi in attacco per la squadra milanista per oltre un decennio. Noi i Gabbiadini, Immobile, Boakye preferiamo spedirli a fare goal nei Bologna, Pescara, Genoa o Sassuolo, perché tanto c'abbiamo i topp.


8 commenti:

  1. Eddai Gian, quello su klose era rigore sacrosanto.
    I piagnistei di COnte, i continui quasi tuffi di Giovinco in area, non fanno altro che peggiorare una situazione gia difficile di per se...
    Daccordi con te sui soldi buttati per Peluso, assolutamente imbarazzante, in quasi tutte le poche uscite finora. Se pioi mi fai un centrocampo con Padoin, Giaccherini Marrone.. allora ce ne metti parecchio di tuo (Conte)..
    Isla, a fine stagione non lo riscattano di certo.. o prolungano il prestito o torna al mittente. Giovinco e' quello che e'.. sembra giri gia una petizione on line per chiedere la sua cessione..
    Marotta resta valido in un ruolo alla Paratici, quindi con sopra un DS con le palle.. vedrai LLoriente quanto poco combinera nel ns campionato.
    Anelka poi lasciamo perdere.
    Tenere Del Piero neanche a pensarci.. era l'unico che possedeva le qualita di farti vincere 2 partite su 4, con squadre chiuse come questa, su calcio piazzato.. e firmava anche in bianco..
    COnte sta diventando come il pesce, dopo un po' puzza, e vedrai che alla juve, se ne accorgeranno presto.. a meno che non gli mettano a disposizione giocatori da grande squadra, ovvero consistenti esterni di ruolo, e non difensori adattati, e attaccanti di spessore e concreti. lascia perdere Gabbiadini, Immobile e Boyake.. che non farebbero altro che rimpolpare la lista di mezzi giocatori di cui siamo gia zeppi.. alla faccia del suo presunto 4-2-4.. piu coperto di lui non gioca nessuno.. praticamente abbiamo 5 difensori in campo.. e tu sai meglio di me, e lo dimostrano comunque anche i fatti, che puoi andare all'arrembaggio per 90 minuti.. ma se a tirare, o a procurarsi le occasioni e' gente dai piedi grami, o appena decenti non combini un bel niente..
    Ci salva la mediocrita di questi ultimi due campionati, e una difesa, che finche non perdeva pezzi, ci teneva in piedi, oscurando i problemi di concretizzazione la davanti..
    Saluti,
    STE
    Balotelli, e' pura utopia parlare di un suo recupero.. combinera solo dei grandi casini e nulla piu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conte per me sta sbagliando tantissimo ad insistere con il 352, con il 433 abbiamo veramente rischiato di diventare una squadra forte e con un ottimo gioco, ma la sua ossessione sembra diventare la difesa. Ovviamente Marotta non lo sta mettendo in condizione di vincere, perché se non fosse riuscito ad adattare Asamoah in questa stagione sarebbero da considerarsi tutti flop gli arrivi, con l'eccezione di Pogba (servitoci più da Raiola e Paratici che da Marotta=

      Elimina
  2. sono molto in sintonia con quanto scrivi (anche se giudicare a posteriori è chiaramente più semplice e facile..)... il mio desiderio è che un articolo come il tuo venisse controfirmato dalla gran parte dei tifosi della juve e finisse sul tavolo di marotta, ma anche di conte, che redo si senta un pò troppo "intoccabile"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, se non sono ciechi, già i dirigenti stessi e Agnelli per primo sanno queste cose. Hanno dato un capitale enorme a Marotta (circa 200 milioni di euro) per costruire una squadra, e se non fosse stato per Conte (che proprio per questo si sente intoccabile) non sarebbe probabilmente riuscita a vincere niente, i buoni colpi li ha avuti, come Pirlo, Pogba, Barzagli, Vidal, Lichtstainer... tanti complimenti, ma sta spendendo veramente troppo per giocatori di riserva di 28-29 anni che vengono da squadre di bassa classifica, invece di risparmiare per il top...

      Elimina
  3. il riferimento al 4-2-4 era riferito a quando allenava il siena, e a cui si riferivano quando dicevano che lo avrebbe riproposto anche alla juve.
    ste

    RispondiElimina
  4. sono molto in sintonia con quanto scrivi (anche se giudicare a posteriori è chiaramente più semplice e facile..)... il mio desiderio è che un articolo come il tuo venisse controfirmato dalla gran parte dei tifosi della juve e finisse sul tavolo di marotta, ma anche di conte, che redo si senta un pò troppo "intoccabile"

    RispondiElimina
  5. basta vedere come nelle ultime partite in cui era squalificato, straccionava Paratici gridandogli di telefonare ad Alessio in panchina.. non so se ti ricordi, perche lo avevano pure ripreso mentre gli urlava "chiamalo! chiamalooo!!" come se fosse uno zerbino..
    E" anche strategia, quella di nascondere un mercato insoddisfacente (non fallimentare, me ne guarderei bene dal definirlo tale) polemizzando, sempre e comunque su ogni singola decisione arbitrale.. dall'arbitro campano, etc.. etc..
    Eppoi... Se al buon andrea lo chiamamno Agnellino... un motivo ci sara' pure.. no?
    STE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che c'è Conte però, il suo carattere è eccessivo ma i giocatori in campo sembrano volersi amputare una gamba per lui, e soprattutto copre le lacune della dirigenza. Non è perfetto, e l'ho scritto poco sopra, ma se al suo posto sedesse uno tra Allegri, Mazzarri o Zeman, penso che staremmo una decina di punti sotto

      Elimina