Piazza Juve

giovedì 1 novembre 2012

Juventus 2-1 Bologna: Arriva Pogba in versione Zidane

Adesso è definitivo, ad inizio campionato i primi minuti concessi al giovanissimo Pogba ci avevano dimostrato che si parlava di un giocatore di carattere, come pochi della sua età, le apparizioni successive lo hanno messo in luce per la tecnica dimostrata, apparizioni più che sufficienti e tali da fargli meritare il posto da titolare contro il Catania e il Bologna, complici gli infortuni / turni di riposo di Marchisio e Vidal, e proprio in queste apparizioni da titolare il francesino di scuola Ferguson dimostra di essere il top che i dirigenti bianconeri speravano aver pescato, trattato come oggetto di contesa tra Juventus e Manchester United, per quasi un anno, ha fatto capire in due sole partite perché tanta attenzione era rivolta per un 19 enne dal nome non ancora famoso.

Se contro il Catania era bastata un'ottima prestazione condita dal goal vittoria, contro il Bologna si è conquistato il titolo di migliore in campo e trascinatore del centrocampo riaffermando le sue doti balistiche per l'ennesima volta. Prima parte di gara da veterano della mediana, con grinta e forza, e seconda parte con qualità e decisione. In 90 minuti riesce prima a colpire il palo, poi a metterla in rete - irregolarmente per l'arbitro - e poi a fare il goal vittoria.

La cronaca di questa partita non può quindi che essere un elogio a Pogba, che su tiro di Giovinco, sotto la pioggia, riesce ad arpionare il pallone come solo chi ha grandissime qualità riesce a fare, coordinandosi benissimo e per l'appunto mettendo la palla in rete.

L'unico "problema" sarà capire chi tra Pogba, Marchisio e Vidal dovrà fare panchina la prossima, contro l'Inter.


Nessun commento:

Posta un commento