Piazza Juve

venerdì 12 ottobre 2012

Recupera Pepe e la Juve potrebbe cambiare modulo

Alla fine dall'infortunio ne sta uscendo anche Pepe, dopo mesi di attesa l'esterno bianconero è pronto a ritornare in campo a disposizione di Antonio Conte, che fino a Dicembre dovrebbe trovare la supplenza in panchina di Angelo Stellini, il suo vice allenatore che da giorno 15 Ottobre finirà di scontare la squalifica per calcio scommesse e prenderà il posto attualmente occupato da Carrera, che ritornerà così ad allenare le giovanili bianconere, con tanti ringraziamenti da parte di società e tifo per l'ottimo lavoro fatto. Sappiamo tutti quanto Simone Pepe piaccia a Conte, praticamente titolare sempre quando disponibile e praticamente unico capace di smuoverlo dalla sua idea di 3-5-2, modulo praticato da quando infatti sono iniziati i problemi fisici di Pepe.

Con Pepe che ritorna in campo adesso per Conte ritorna la pienissima possibilità di riproporre il 4.3.3, questo modulo permetterebbe di schierare Lichtstainer terzino destro, nel ruolo dove gioca meglio, e di far tornare a sinistra Chiellini con Bonucci e Barzagli al centro. Il centrocampo potrebbe ritrovare gli spazi che sono mancati spesso nell'affollato modulo a cinque, Marchisio e Vidal con Pirlo al centro sarebbero i titolarissimi, ma Asamoah e Pogba sono molto più che due semplici alternative. L'attacco rivedrebbe Vucinic spostato a sinistra, Pepe sull'altro fronte, per la gioia di Conte, e al centro molto probabilmente Matri, il più indicato dei nostri come punta centrale. Le alternative, di gran lusso, che sarebbero così a disposizione sarebbero Giovinco, Quagliarella e Isla, riproponibile sia come centrocampista esterno che come attaccante esterno al posto di Pepe. Restano come riserve di super-lusso per questo modulo Lucio, De Ceglie, Marrone, Giaccherini e l'oggetto misterioso Bentder.

Sembra chiaro che in un momento in cui la squadra fatica sugli esterni con il 3-5-2, il ritorno al 4-3-3 potrebbe essere la mossa migliore, essendo anche il modulo con cui la Juventus dello scorso anno offrì le migliori prestazioni in termini di goal, qualità della manovra e possesso palla (concendendo un po' di più in fase difensiva però)


Nessun commento:

Posta un commento