Piazza Juve

sabato 20 ottobre 2012

Juventus 2-0 Napoli,nonostante un arbitro di parte la Juventus manda a casa Mazzari da secondo in classifica

Dallo Juventus Stadium sono state trasmesse due partite, una prima con la Juventus a dominare (inizio primo tempo soprattutto) e un secondo fatto di falli, fallacci e giocate pericolose. Non sono di parte quando scrivo che Damato oggi si è comportato da 12 esimo uomo in campo per il Napoli, una serie infinita di cartellini gialli risparmiati ai partenopei e tante dimostrazioni di forza contro i giocatori bianconeri, atte a dimostrare di essere uno duro. Napoli che, come sempre, gioca di contropiede e interrompendo a furia di falli il gioco bianconero, ma stavolta per la squadra di Conte, rappresentato oggi da Alessio, a disposizione del blocco bianconero c'erano due improvvisati attaccanti.

Se infatti l'assenza di Vucinic l'abbiamo pagata cara, con i disastrosi Quagliarella e Matri schierati in campo, rispettivamente nel primo e nel secondo tempo, al fianco di un buon Giovinco che però non trova la porta, a far il lavoro dell'attacco, che ricordiamolo, è fare goal, ci pensano due che entrano nel secondo tempo per reggere la baracca e che finiscono a portarla in gloria, Caceres, subentrato ad un brutto Lichtstainer, che su calcio d'angolo battuto da un ottimo Pirlo manda la palla in rete, e poi dopo appena due minuti Pogba, il 19 enne ex United che dalla distanza tira in porta un capolavoro che vale il prezzo del biglietto. In soli due minuti il Napoli si trova K.O.

Una partita difficile, come al solito il Napoli va giù duro con i falli e spera nel colpo di magia di Cavani, che stavolta si deve accontentare di un incrocio dei pali. Con un arbitro oggi scandalosamente permissivo per i partenopei, quasi ad evitare i piagnistei di Mazzarri. Nel primo tempo a pochi minuti dall'inizio Chiellini viene praticamente colpito al volto da Pandev, che meritava il giallo e che invece viene graziato, nel secondo tempo Asamoah viene tranciato a terra da Maggio, che viene ovviamente graziato, e Behrami in più occasioni interviene in maniera dura e pesante su Barzagli e Pirlo non prendendo neanche un cartellino per il suo lavoro falloso.

Ai tifosi napoletani che si lamentano che gli buttano fuori 2 giocatori a partita, quando giocano così, verrebbe solo da dire di togliersi i para-occhi e di vedere come la loro squadra distrugge le gambe avversarie per evitare di essere schiacciati nel gioco.


1 commento:

  1. vergognoso behrami senza cartellini! dovevano finire in 9 pure sta partita!

    RispondiElimina