Piazza Juve

lunedì 3 settembre 2012

Udinese 1-4 Juventus: Giovinco fa il gigante e manda l'Udinese K.O.

Se nella scorsa partita il giudizio sulla formica atomica era stato veramente negativo, stavolta non si può che propendere per l'applauso al piccoletto che si trasforma in gigante, e da solo riesce a fare il bello e il cattivo tempo nella retro guardia bianconera di Udine. Se infatti la partita inizia con una Udinese vogliosa di rivalsa per le due sconfitte avute nei precedenti giorni, bastano 13 minuti per dare ad una Juventus ancora un po' imballata la prima chiarissima occasione da goal, su lancio lungo Giovinco si trova una prateria davanti e corre verso la porta, ben due difensori dell'udinese riescono parzialmente a recuperarlo e a stringerlo dai lati mentre il portiere in uscita gli si tuffa addosso provando a toglierli il pallone, che per un rimbalzo sembrava quasi dovesse entrare in porta su colpo di testa del giocatore bianconero. Il risultato è Giovinco a terra in un fallo chiarissimo commesso dai difensori dell'Udinese che però l'arbitro interpreta come colpa del portiere in uscita. Alla fine quindi assegna un solare rigore alla Juventus ma sbaglia l'espulsione, che se proprio voleva darla andava affidata ad uno dei due difensori piuttosto che al portiere, che si era solo trovato davanti il giocatore in caduta. Al solite le polemiche degli interromanapulemilanisti non si faranno attendere, ma dopo la sceneggiata di Pazzini in area di rigore a Bologna spero che la decenza di certi tifosi sia, per un po' di tempo, quella di mantenere un profilo basso.

La partita quindi cambia totalmente, Vidal trasforma il rigore in goal e fa così dimenticare quello sbagliato contro il Parma, e allora la squadra bianconera passa in vantaggio e con un uomo in più. La partita diventa praticamente un dominio bianconero, anzi, rosa. Visto che ad Udine la squadra è scesa in campo con la maglia rosa. Il secondo goal arriva invece nel secondo tempo, Vucinic si ritrova un bellissimo pallone in area servitogli da un sempre più top player Asamoah, e lo lancia in rete sfruttando un piccolo varco fra i difensori dell'Udinese in quel momento davanti a lui posizionati. Il goal è dei più belli ma non si accontenta la squadra bianconera, così da lontano un tiro molto insidioso e forte di Marchisio sforza il portiere dell'Udinese, che infatti non riesce a trattenere il pallone dando così la possibilità ad un ottimo Giovinco di corrergli in contro e di prendergli la palla quasi dai guantoni e mandarla in rete, per il tre ad uno in favore dei bianconeri di Torino. Ancora Giovinco rischia poco dopo di fare il quarto quando in una stupenda azione in area di rigore avversaria dribbla un difensore e si ritrova a calciare di pochissimo alto sulla destra della traversa. Il quarto goal arriverà da li a poco, la Juventus domina il campo e in una complicata azione offensiva la palla passa da Vucinic a Giovinco che la spara ancora in porta, portando la squadra sul quattro ad uno.

In una sola partita Giovinco è riuscito a guadagnare un rigore e a fare una doppietta, una giornata per lui da incorniciare e che dimostra ancora una volta come il giocatore abbia delle qualità importanti. Ma non mi smentisco con i precedenti post in questo blog, Giovinco pur essendo un buon giocatore, che anni fa non avrei ceduto e che l'anno scorso avrei richiamato come vice Vucinic, è anche un giocatore che da il meglio di se con le difese di squadre che giocano. L'Udinese è una delle poche squadre in Italia che gioca il pallone, e contro una squadra del genere i risultati di un giocatore come Sebastian Giovinco sono assicurati. Ma contro squadre con difese più strette e difensori più fisici, ovvero nelle mille partite del calcio italiano nel quale sono anni che soffriamo l'assenza di un ariete di un certo livello in avanti, potrà ripetere le stesse prestazioni? Speriamo di si, scoprendo magari che il giocatore possa far rimpiangere meno i vari mancati arrivi in attacco della scorsa estate.

In definitiva, migliore della Partita: GIOVINCO
 


Nessun commento:

Posta un commento