Piazza Juve

giovedì 2 agosto 2012

Juventus sotto assedio. Palazzi vuole completare l'opera, ma sapremmo come spegnere i loro entusiasmi vincendo ancora sul campo

Come qualcuno mi ha fatto notare il blog da qualche giorno non viene più aggiornato, ma non è questione di vacanze o assenza di tempo. Ma la stanchezza. Oggi non solo siamo ancora in attesa del top player, con una situazione di mercato che ormai non sembra voler più decollare, e con le classiche amichevoli di mezza estate che fregano a pochi, ma siamo ritornati ad essere sotto attacco dai vertici federali del calcio italiano. Il braccio armato delle squadre milanesi si potrebbe dire.

La voglia di scrivere ancora sparisce rapidamente vedendo come si svolgono le cose, questa squadra è tornata competitiva, per merito proprio e del suo mister, e la giustizia sportiva non perde tempo a portare proprio il protagonista della rinascita bianconera sotto processo.

Antonio Conte verrà condannato a 15 mesi, o poco meno, di squalifica. Lo sappiamo, leviamoci qualunque dubbio. A quanto pare un pentito, reo confesso, come Carrobbio è più credibile di qualsiasi prova. A quanto pare per la FIGC la Juventus è un ossessione. Così succede che un personaggio, smentito da oltre 20 suoi compagni di squadra, accusa l'allenatore Conte, Mezzaroma (presidente del Siena) e tutti i suoi ex compagni di squadra di essere a conoscenza di un tentativo di combine.

Palazzi, il solito, prende per oro colato le parole di Carrobbio quando si tratta di incastrare Conte, però non gli crede su Mezzaroma e sui suoi ex compagni di squadra (evitando così un maxi procedimento che avrebbe incluso altre 20 persone). Così Conte è costretto a scendere a patti con Palazzi, si vuole evitare il processo, si vuole evitare la gogna della giustizia sportiva, e allora viene presa l'amara decisione di accettare 3 mesi di squalifica per interrompere subito il procedimento in corso. Conte non ammette nessuna colpa, usando l'art23 del codice sportivo, ma accetta una squalifica per bloccare il processo.



E poi arrivano loro, i giudici della FIGC, per loro non va bene una squalifica di 3 mesi, ne vogliono una di 4. Conte decide, come da suo diritto, di attivare una procedura di ricusazione, ovvero di trovarsi di fronte una nuova corte di giudici non ritenendoli imparziali per decidere di se. E magia della magie, il diritto alla ricusazione gli viene negato. Senza prove viene deferito, poi si decide che non può patteggiare e che non può neanche usufruire di un suo diritto come quello alla ricusazione.

Le parole di Andrea Agnelli a nome della società sono chiare e forti, critiche alla FIGC, alla giustizia sportiva, e solidarietà ai singoli. E cosa succede? Che la FIGC pensa di deferire pure Andrea Agnelli, considerando le sue parole eccessive, e che vanno al di fuori del diritto di critica.

Se qualcuno, in questa situazione ha più voglia di me di scrivere, si accomodi, sono pronto a dargli i permessi per accedere al blog e per scrivere ciò che vuole. Ma io mi sono stancato.

Dal 2006, tra processi farsa (che condannano solo noi e che vengono smontati dalla giustizia ordinaria), tra arbitraggi scandalosi a nostro sfavore (vedere il numero di rigori avuti da noi e quelli avuti dal Milan e dall'Inter dal 2006 ad oggi), e ora con attacchi diretti ai nostri singoli, la Federazione sta attaccando in maniera costante e continua la nostra società. Vorrei essere volgare e dire quello che penso su Abete e sui suoi collaboratori, quello che penso sulla (in)giustizia sportiva, e sul perché ho la sensazione di vomito quando vedo la faccia del populista Palazzi. Non lo farò però. Tanto non serve a niente.

Antonio Conte verrà squalificato, il 9 Agosto dovrebbe iniziare il processo, è perderemo il nostro mister per almeno 12-15 mesi, sulla base di prove che non esistono, di dichiarazioni smentite, e sulla base dell'odio che i vertici fallimentari del calcio italiano nutrono nei confronti di questo club, mentre il pentito Carrobbio dall'ultimo procedimento se ne esce con soli 4 mesi, così come l'altro pentito Stellini.

L'unica cosa certa è che o dalla panchina, o dalla tribuna, Antonio Conte continuerà a guidare questa squadra. Molto probabilmente con al fianco uno tra Nedved e Baroni. E in questo caso, che se ne facciano una ragione i tifosi sovra eccitati delle altre squadre, il prossimo campionato sarà nostro ancora.


8 commenti:

  1. E' tutta una pagliacciata.. concordo con te. I tifosi se ne facciano una ragione. Conte e' stato sfigato perche chiamato in causa da un pentito. Le combine fanno aprte del calcio, ci sono sempre state. Fermassero le commesse sul campionato italiano, se proprio vogliono punire i colpevoli.. non lo faranno mai. la giustizia sportiva e' scandalosamnte di parte.
    Non vedo assolutamente male, Nedved e baroni. Se si realizzasse questa opzione, sarebbe la migliore. Speriamo bene.
    Krasic al Fenerbache. Pagato 15 Mil due anni fa, se ne va per 7,5 Mil. Marotta docet..
    Melo presto si accordera con il galatasaray per 7-8 Mil. Un fastidio in meno.
    Andreolli, invece per la difesa e' la soluzione piu probabile..
    Sai che a questo punto, credo che arrivi Dzeko..?Non e' che abbia parecchio mercato... quindi sembra il piu papabile.
    STE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dzeko già sarebbe qualcuno, è un buon giocatore, ma che potrebbe soffrire l'inserimento in italia. Krasic e Melo, innanzitutto leviamoceli, poi ci lamentiamo delle cifre.

      Elimina
  2. Sono le stesse sensazioni che provo anche io e credo come noi qualche altro milione di juventini.
    La cosa che mi debilita di più è che non vedo una soluzione, una luce infondo al tunnel si potrebbe dire, a tutto ciò e non ho neanche il tuo ottimismo circa la vittoria nel prossimo campionato.
    Ho paura che tutto questo can can possa distrarre e demoralizzare la squadra, a parte privarci di alcuni degli elementi che + hanno inciso nella scorsa annata.
    La supercoppa a pechino potrà già darci qualche segnale, non so + che dire,

    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La luce in fondo al tunnel c'è, e arriverà fra un anno, quando Conte tornerà ad allenare, visto che sappiamo già che i suoi 12 mesi minimo di squalifica se li becca.

      Comunque vorrei ricordare che la federazione è chiamata in causa dalla Juventus per risarcire 444 milioni di euro di danni derivati dalle sentenze, SBAGLIATE, del 2006. Vediamo che succede

      Elimina
  3. Ho la netta sensazione (vorrei sbagliarmi al 100%) che la supercoppa andrà al Napoli se in questi 8 giorni che restano i nostri giocatori non faranno proprio lo schifo che ci sta attanagliando e lotteranno su ogni palla fino alla fine...
    Serve un anno di prove di carattere, di attaccamento e di "cattiveria" agonistica per dire a tutti che non c'è più trippa per gatti... solo così, sul campo, potranno dimostrare che si possono mettere in atto tutte le fandonie e i castelli in aria che la parte veramente marcia di questa federazione architetta ogniqualvolta la Juve non consente a nessuno di vincere, sul campo... come è sempre stato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, penso anche io che lotteranno su ogni pallone, e che saranno veramente carichi. Spero che finisca in goleada, non per il Napoli, ma per rispondere sul campo a tutti coloro che stanno cercando da anni di dedicarci un De Profundis

      Elimina
  4. IL problema ora è nel manico BISOGNA CAMBIARE questa federazone intermilan calcio se no tra un paio di mesi ci trovere con altri sedicenti pentiti che questa volta ci proveranno in prima persona contro la Juve :
    Bisogna agire nelle sedi legali ed aprire proessi contro i calunniatori leggi carobbio ed similari e contro palazzi che crede quando fa comodo ai sedicenti pentiti ( difatti 6 anni fa Bergamo dichiarava ai quattro venti che telefonavano tutti intersti in testa)e il nostro pm o era sordo o dormiva .
    Da ultimo la juve deve prendere in considerazione la ipotesi di non mandare i suoi giocatori in nazionale : ci vadano i giocatori dell'inter: tanto di passapor
    ti falsi se nè intendono parecchio.
    infine finisco con la dicitura Cazzetta "delenda est " nel senso che non va nè letta nè comprata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la cazzetta non la leggo più da tempo, neanche se la trovo in un bar quando vado a fare colazione la mattina, anzi, nel caso, se posso, non frequento + neanche il bar.
      Porca merda, scusate il francesismo, ma guarda cosa tocca vedere, quando sembra che le cose si muovono, finalmente di nuovo secondo giustizia e merito arriva il pentito di turno che si ricorda, con la dovuta calma, che c'è qualche juventino da infamare.

      saluti e sempre forza JUVE

      Elimina