Piazza Juve

mercoledì 25 luglio 2012

Il Nuovo Attacco. Cambia Tutto. Due partono e due (tra Jovetic, Dzeko e Pazzini) arrivano

Avevano promesso solo qualche innesto in questa stagione, ma a conti fatti stiamo assistendo ad una nuova rivoluzione di mercato, rivoluzione che a differenza delle precedenti però sembra affidarsi su giocatori dal potenziale indiscusso. Così dopo Isla, Asamovah, Giovinco e Lucio, il mercato si dirige verso la chiusura col botto in attacco, dove fra partenze e arrivi sembra destinato a cambiare del tutto.

Da giorni si parla dell'Inter che mette fuori rosa Pazzini, e della Juventus che potrebbe approfittarne. Non sarà lui il top player (si spera, altrimenti abbiamo concluso niente), ma sarà la prima punta "riserva" che la società vuole regalare ad Antonio Conte. Il top che si cerca resta sempre quello, Stephan Jovetic. Il giocatore della Fiorentina potrebbe lasciare la squadra per una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni di euro,  soldi che alla Juventus sono pronti a recuperare dalle cessioni.

In attacco infatti a salutare, al 90%, i propri compagni sarà Alessandro Matri. Il Milan sembra interessato, ma si tratta per la formula della cessione da adoperare. Dal suo cambio di maglia alla Juventus non potranno arrivare meno di 13 milioni, preferibilmente 15, per un giocatore acquistato a 18 un anno e mezzo fa, e che in 18 mesi ha messo a segno 20 reti, giocando la seconda parte di questa stagione praticamente da riserva.

Il problema poi riguarderebbe il reparto "prime punte", senza Matri non avremmo una vera prima punta di ruolo, anche Quagliarella è alla fine una seconda punta adattabile, e se si dovesse puntare su Jovetic si avrebbe un ottimo talento, potenziale campione, che però non aggiungerebbe "peso" all'attacco bianconero. Sarebbero queste le motivazioni che spingono a pensare a Pazzini in bianconero, tra i 7 e i 10 milioni sarebbe la cifra richiesta per portarlo a Torino, ma si comincia a discutere ora anche di uno scambio con Quagliarella. A parere personale lo scambio favorirebbe più l'Inter che la Juventus, ritenendo il valore del napoletano attualmente superiore a quello dell'ex Sampdoria.

Si dice anche di un interessamento di Spalletti per l'attaccante juventino, e la possibilità di monetizzare subito con Matri e Quagliarella (almeno 25 milioni per i due) per andare alla carica di Edin Dzeko come prima punta e "top player". Questo non significa salutare però Jovetic, il quale potrebbe avvicinarsi in bianconero grazie alle tante cessioni che Marotta dovrà fare, da Melo (circa 7 milioni di euro la valutazione attendibile) a Pazienza (almeno 4 milioni) passando per Martinez (5-6 milioni) e Iaquinta (probabile la rescissione contrattuale). Resta inoltre Padoin, per il quale non saranno accettati meno di 4.5 milioni di euro (cifra minima essenziale per non andare in minus valenza) e Ziegler, che dovrebbe restare in bianconero se il prestito con riscatto di Armero non si dovesse concretizzare, altrimenti sarebbero altri 5 milioni circa in più. Un budget quindi che ritornerebbe a quota 15 milioni circa, che potrebbero essere sufficienti come anticipo cash per la prima rata del giocatore montenegrino.


1 commento:

  1. Condivido, anche se la soluzione migliore sarebbe quella di incassare 25 Mil tra Matri e Quagliarella, per arrivare a Jovetic (visto che lo vogliono proprio tanto..). Poi andare su Dzeko (in mancanza di altro (SUarez..), e Pazzini in panca.
    Pazienza a 4,5 Mil... sara' dura.. vedremo,
    a presto,
    STe

    RispondiElimina