Piazza Juve

venerdì 20 aprile 2012

Calcio Mercato Juventus: Arjen Robben

Il mercato ritorna con i suoi soliti rumors, che tanto male hanno fatto ai tifosi bianconeri negli ultimi anni. Questo è sempre stato il periodo migliore per sentire dirigenza e giornalisti parlare di Dzeko, Aguero e chi per loro. Nella realtà poi sono arrivati Quagliarella e Vucinic, al loro posto, che per quanto siano bravi e simpatici alla tifoseria, dei primi due hanno un valore non solo monetario nettamente inferiore.

Quest'anno la liturgia del calciomercato ricomincia con Robben, e qui si ci mette Robben a riempirci la testa con sogni su sogni. Ammette di sapere dell'interessamento bianconero e di esserne onorato, ma che i discorsi sul rinnovo al Bayern Monaco sono tutto tranne che chiusi. I tifosi accettano la notizia e sognano, quelli bianconeri per lo meno, mentre serpeggia comunque l'idea che la squadra teutonica, dopo il "furto" di Vidal, non ci regalerà mai il suo pezzo migliore, neanche con un solo anno di contratto a pesare sulla trattativa. Si faranno sicuramente forti della concorrenza, e noi sappiamo che la "concorrenza" di soldi ne ha a palate. Inglesi su tutte.

Ma se dobbiamo ammettere che le probabilità di un Robben in bianconero sono tanto basse quanto quelle della Juve di vincere la Champion's League la prossima stagione, è anche vero che non sono del tutto nulle. Resta infatti da ricordare che nelle trattative di mercato, non sono solo i soldi a muovere le pedine, ma anche giocatori che possono smuovere le fantasie delle varie dirigenze sportive. Su tutti Krasic ed Elia, ingombranti pesi dello spogliatoio bianconero, sembrano avere avuto più di una volta l'interessamento dei tedeschi. Il primo è stato corteggiato la scorsa stagione e pure a Gennaio, per circa 10 milioni la Juve non volle chiudere però. Il secondo in Estate aveva sentito di sirene bavaresi interessate, ma non come noi bianconeri (che invece eravamo così convinti del prodotto da dargli una manciata di minuti in campo, neanche fosse un calciatore per caso). Entrambi potrebbero interessare in quanto esterni destri adattabili al gioco tedesco, e soprattutto ancora discretamente giovani e con prezzi da ultra-saldo. Il primo per 10 milioni netti parte, per il secondo ne basteranno probabilmente 5. Mettere insieme un bel pacchetto da spedire in Germania (insieme a soldi, tanti soldi) in cambio dell'olandese più "amato" degli ultimi anni dagli sportivi, sarebbe una mossa che potrebbe pure convincere la dirigenza tedesca a cedere agli odiati bianconeri.

Rimane da constatare che comunque, con una valutazione di mercato di circa 30 milioni, e con uno stipendio non sicuramente inferiore agli 8 milioni, Robben rimane un sogno che potrebbe infrangersi contro un rinnovo di contratto ammazza-sogni-bianconeri, o nell'ennesimo assegno di sceicchi, petrolieri e compagnia varia.

ARJEN ROBBEN
23 GENNAIO 1984
ESTERNO DESTRO OFFENSIVO 
TOP TEAM IN CUI HA MILITATO: Chelsea, Real Madrid, Bayern Monaco


Nessun commento:

Posta un commento