Piazza Juve

giovedì 8 marzo 2012

Perché Conte? Cosa sta facendo con la Juventus adesso?


La domanda che sarebbe da porsi dopo l’ennesimo pareggio, e la possibilità di tornare primi in classifica buttata alle ortiche, sarebbe quella del “Cosa sta succedendo a Conte?”.
Ripetere gli enormi meriti che ha avuto l’allenatore bianconero in questa stagione è inutile quanto affermare adesso che i recenti tracolli nei risultati sono anch’essi frutto della guida in panchina. Perché dico questo? Perché ostinarsi a far giocare fin dal primo minuto un giocatore come Borriello e lasciare in panchina l’uomo-goal di questa stagione bianconera, Matri, ostinarsi a fare giocare Vucinic sempre e comunque, un giocatore che incide sempre meno (lasciamo perdere il goal di ieri, non sarà quello che cambierà la sua stagione) e lasciare in panchina giocatori come Quagliarella, è sintomo che l’allenatore ha delle preferenze cieche che vanno al di la di quello che il campo sta ampiamente dimostrando in questa stagione. Per non parlare poi dei giocatori simbolo di una gestione scellerata da parte del tecnico leccese della rosa, ovvero Elia e Krasic, il primo arrivato per 10 milioni e che il campo lo ha visto solo dalla tribuna e dalla panchina (assurdo pensare che questo giocatore, nazionale olandese, non possa essere impiegato neppure in Coppa Italia), il secondo era il beniamino dei tifosi della scorsa stagione, in profonda involuzione si, ma che francamente in molti avrebbero preferito a certe soluzioni viste ultimamente, come Padoin esterno. Poi c’è quel Marrone trattenuto dallo stesso tecnico in squadra e impiegato sempre meno, tanto da essergli ormai preferito lo stesso Padoin arrivato da meno di un mese. Si potrebbe parlare di miopia poi quando fa di tutto per far accettare a curva, tifosi e dirigenza l’acquisto di Giaccherini, e quando più o meno tutti si trovavano ormai d’accordo sull’arrivo del giocatore, farlo giocare sempre meno, anche in favore dei corpi senza grinta dei Vidal e Marchisio delle ultime partite.

Caceres, 10 milioni di giocatore, è stato praticamente usato solo quando impossibile fare altro. E molto probabilmente, appena l’emergenza in difesa finirà, il giocatore ritornerà nuovamente a occupare la panchina. Così come il capitano Del Piero, che non può essere la soluzione causa età avanzata e dinamismo zero, ma che molto probabilmente sarebbe capace di incidere più del Vucinic dell’ultimo mese. La speranza per i tifosi probabilmente ormai è il ritorno a pieno regime dei vari Lichtsteiner, Chiellini e Pepe, che rappresentano il motore di questa squadra, motore ma non la guida, guida che resta nei piedi di un Pirlo che eterno non è, e lo sta dimostrando ampiamente.

Sinceramente sembra quasi che Conte, in pieno delirio egocentrico alla Mourinho, sembra si sia convinto di avere la "bacchetta magica" e che il suo giudizio sia sempre il più giusto, anche nei confronti di quello del campo (non si spiegherebbe altrimenti panchinare Matri e non Vucinic).

Complimenti comunque a Marotta, si spera che siano lampanti le recenti giornate passate a vedere piccole conquistare punti per loro insperati, e noi allontanarci sempre più dalla vetta. Lo si spera, così magari la prossima sessione di mercato si porrà veramente il problema di cercare un giocatore da alternare a Pirlo, magari si ricorderà di acquistare quel benedetto centrale difensivo da mettere titolare al posto di Bonucci, che ormai i tifosi digeriscono sempre meno, e magari ormai porsi pure il dubbio se Barzagli reggerà un’altra stagione ancora. Forse si ricorderà che Ziegler è stato uno dei migliori terzini del campionato qualche stagione fa, e che Conte volente o no, un giocatore del genere sarebbe servito tantissimo in una squadra che tra i tanti moduli ha sperimentato pure il 3-5-2. E forse ricorderà le recenti ultime in-soddisfazioni del campo come promemoria al non-riscatto di Borriello.



Sembra ingiusto porre critiche oggi dopo essere risaliti dal settimo al secondo posto, ad allenatore e dirigenza, ma sarebbe il caso ricordarsi che siamo pur sempre la Juventus, non la Sampdoria o il Palermo di turno, e che noi in queste posizioni ci navighiamo da sempre. Oltre che non si è passati magicamente dal settimo al secondo posto senza sforzi e sacrifici, ma semplicemente spendendo capitali enormi (che in passato altre società molto più oculatamente hanno speso per comprarci giocatori per vincerci coppe europee) e regalando tempo sul tempo ad una dirigenza che non ha ancora dimostrato di saper lavorare in un top club europeo. Ovviamente questa critica (personale) se la possono spartire in egual misura sia Marotta che Andrea Agnelli.

PS: Su suggerimento di “ste” (che probabilmente commenterà questo articolo) sulla pagina del blog di facebook ho posto la domanda su quale sia il giocatore reputato adatto per superare questa “pareggite”, e fino a questo momento sta vincendo Elia su Quagliarella secondo. Se siete d’accordo o meno potete dirlo nei commenti qui sotto stesso, oppure sulla pagina facebook votando pure voi al sondaggio.


10 commenti:

  1. x supeare la pareggite ci vorrebbe trezeguet dei bei tempi..... ci serve uno che la butti dentro creiamo creiamo e alla fine ciccia tutti gli attaccanti non sono all'altezza. max

    RispondiElimina
  2. NON è QUESTIONE DI UOMINI LA JUVE HA VINTO CON E SENZA MATRI ED HA PAREGGIATO CON E SENZA MATRI. PURTROPPO E' UN MOMENTO DI APPANNAMENTO FISICO, LO STESSO CHE HA AVUTO IL MILAN. IL GIOCO DELLA JUVE E' MOLTO DISPENDIOSO E COSTRINGE GLI ATTACCANTI A PARTECIPARE ALLA FASE DIFENSIVA A DISCAPITO DELLA LUCIDITA' SOTTO PORTA.DEL PIERO AD ESEMPIO NON DUREREBBE NEANCHE 5 MIN SE DOVESSE ADEMPIERE AI COMPITI IMPARTITI DA CONTE.ABBIATE PAZIENZA E' L'UNICA SQUADRA CHE HA UN PROGGETTO E CHE NON SI AFFIDA ALLE GIOCATE DEI SINGOLI. FORZA JUVE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema di Conte è che ha 11 titolari e non vede alternative. Giocatori come Elia, Krasic e Quagliarella marcire in panca sono un lusso che non avevamo neanche con Moggi, che sulle riserve non ha mai investito gran che. Aggiungiamoci Matri che cerca di panchinare da mesi, e che si vede costretto a riproporre. Qui non è il progetto ad essere messo in discussione, quanto la testardaggine di Conte.

      Elimina
  3. Totalmente d'accordo con Gian
    Non è possibile che Krasic ed Elia debbano stare in pachina in un momento in cui forze fresche sarebbe più che benvenute e necessarie.
    L'ostracismo mostrato con Ziegler ora si sta replicando con Krasic ed Elia che sarebbero utilissimi per dare fiato agli spompatissimi Marchisio, Giaccherini, Pepe.
    INCOMPRENSIBILE!!!!! Ed inaccettabile

    RispondiElimina
  4. CRITICA COSTRUTTIVA CHE QUOTO: TROVARSI SECONDI E' FATTO NORMALE PER LA JUVE, MA, I MILIONI SPESI PER TANTI GIOCATORI "RESI" INUTILI, LA SVENDITA DI ALTRI CHE POTEVANO SERVIRE, MOLTE SCELTE POCO CONDIVISIBILI PER LOGICA CALCISTICA LEGITTIMANO CERTE RIFLESSIONI. ODDIO, NON CIECA ED OTTUSA CRITICA, MA OSSERVAZIONI MOSSE CON L'INTENTO DI SOLLECITARE LA DIRIGENZA, TECNICA ED AMMINISTRATIVA, AD APRIRE GLI OCCHI. PER QUANTO RIGUARDA IL GIOCO NON CREDO CHE I MANCATI RISULTATI SIANO FRUTTO ESCLUSIVO DI CALO FISICO: INDUBBIAMENTE C'E' UN APPANNAMENTO, MA RILEVARE CHE LA SQUADRA CONTINUA A FARE GROSSO POSSESSO PALLA DIMOSTRA CHE LA CONDIZIONE E' TUTT'ORA ACCETTABILE. IL PROBLEMA, CREDO, SIA NELL'EFFICACIA: POSSESSO STERILE POICHE' DIVANTA ARDUO ANDARE IN GOL QUANDO CONSENTI ALL'AVVERSARIO DI SCHIERARSI, DI POSIZIONARSI CON 10 UOMINI A DIFESA DELLA PROPRIA AREA; E LE RIPARTENZE SON SEMPRE PIU' RARE VUOI PER UNA ACQUISITA LEZIOSITA' DI GIOCO CHE SEMBRA PERVADERE TUTTI, SIA PERCHE' PIRLO TROVA POCHI CAPACI DI MUOVERSI A SUGGERIRGLI I LANCI. cI SAREBBE ALTRO MA,... BASTA COSI'

    RispondiElimina
  5. Buon giorno. Io non sono molto d'accordo...è vero, soffriamo di pariggite e questo è un problema, ma noi stiamo affrontando squadre già prepotentemente affiatate (vedi Milan, Napoli, Lazio...) che hanno cambiato pochissimi effettivi...la nostra è stata una rivoluzione sia di giocatori, di staff, e di gioco...siamo secondi, a due punti dalla squadra, a mio avviso, più forte del campionato, facciamo un gioco spumeggiante e aggressivo...da Juventus! Siamo gli unici, in Europa, ad essere imbattuti!!! Ma come si fa a pretendere di più??? Scusate, guardate la Roma...e non dico altro...
    Mi preoccupa, se mi permettete, il fatto che molti giocatori devono rifiatare anche se non giocano coppe...in questo caso c'è un grosso problema perchè se facevamo la Champions che fine facevamo? Mi rpeoccupa solo il calo fisico visto nelle ultime partite...
    Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma per battere Bologna, Cesena e Chievo bisogna avere squadroni "affiatati"? Io pensavo bastasse una buona squadra con una buona organizzazione di gioco. Conte non ha fin ora capito che di difendere l'imbattibilità frega sempre meno, molti dei pareggi fatti sono frutto di partite giocate in modo anche troppo difensivista per una squadra che ambisce al primo posto. Il 3-5-2 che in realtà era un 5-3-2 era qualcosa di orribile. E ci ha messo più di 4-5 partite per arrendersi all'evidenza. Evidenza stessa che dimostra come Matri sia migliore di Borriello, che Quagliarella potrebbe anche giocare meglio di Vucinic, e che dare un turno di riposo a Marchisio, Vidal e Lichtsteiner non è peccato, anche in virtù dei soldi spesi per i vari Giaccherini, Padoin e Caceres. La squadra ha bisogno di rifiatare, ma noi gli uomini per permettergli di farlo gli abbiamo tutti. Francamente vedere che da più spazio a Estigarribia e Padoin esterni piuttosto che Elia e Krasic mi fa pensare spesso troppo male di Conte

      Elimina
    2. Perdonami, per "affiatati" intendo una squadra gia composta (di campioni, come il Milan e il Napoli almeno) che si conoscono e giocano praticamente a memoria (se vedi le loro partite, fanno dei cambi di gioco praticamente alla cieca)...il 3-5-2 è stato utilizzato soprattutto contro Udinese e Milan ed è andato bene, ti dò ragione, però, che non è il "nostro" modulo preferito...su Matri e Borriello pienamente d'accordo, ma forse Conte (di cui capirai che ho ottimama stima), vede alcune cose in allenamento che noi non possiamo capire...
      A parte questo, ripeto, mi sembra strano (a parte la Coppa Italia) che i giocatori debbano "rifiatare". Sò che è un gioco dispendioso, ma abbiamo la possibilità, la maggior parte delle volte, di preparare le partite per una settimana intera. E poi il girone di ritorno, come diceva Conte anche a Settembre, è quello più pericoloso, dove vedi davvero la squadra a che punto è, visto che ormai tutti conoscono il tuo modo di giocare e prendono le dovute precauzioni (esempio Nedved nel 4-4-2, il primo anno nel girone di andata fece il "mostro", nel girone di ritorno si spense, ma Lippi prese le contromisure e lo spostò latelare, rientrando al centro...) Però stiamo parlando di Lippi (molta più esperienza di Conte) e Nedved (sigh!). Quello che voglio dire in finale, è che di certo non mi sarei aspettato di stare lì quest'anno, e lottare ancora per il primo posto mi dà fiducia sia dei giocatori che dell'allenatore, sperando che prendano tutti delle contromisure adatte per vincere e non pareggiare, ma sempre immensa fiducia per loro...:-)
      Un saluto a tutti

      Elimina
  6. FInalmente mi sono ripreso dall’ultimo svarione in cui avevo proposto, nel post di martedi scorso, una formazione anti bologna, basata su un 4-4-3.. solo Oronzo Cana’ avrebbe Saputo fare di meglio..
    Anche noi, abbiamo il nostro Cassano (ecco perche Marotta non lo ha acquistato l’anno scorso.. perche sapeva di ritrovarselo come allenatore quest’anno..).
    - La figuraccia nell’intervista post partita (Milan) con Boban (su Sky), in cui prima offende, e poi si prostra in scuse, che avrebbero potuto anche degenerare in proposte oscene all’indirizzo del Croato, se lo avessero trattenuto ancora un po ai loro microfoni…
    - le proteste vibranti nella gara contro il bologna (si era gia dimenticato del gol in fuorigioco di De Ceglie con il Chievo..), in cui si e’ fatto espellere come un novellino.. (chissa cosa combina se andiamo in champions…)
    - Il continuo, nauseante, infantile ripetere che si sta facendo un miracolo, soprattutto in virtu del fatto che ci sono squadre piu organizzate di loro (a questo punto del campionato, ne menzionasse una soltanto.. a parte il Milan)..
    - L’esasperante intestardirsi sull’impiego di giocatori bolliti (Mortisio/Lichsteiner/Pirlo/Vidal) ed inconsistenti sia psicologicamente che tecnicamente (Vucinic) sis ta rivelando un freno a mano tirato per il cammino della squadra in campionato
    - Il rifiuto, pressoche’ categorico, nell’impiegare giovani eccellenti, come Marrone (in ripresa da un infortunio di 3 settimane) ed Elia (che secondo una mia convinzione particolare, lo ha mandato a quell paese in allenamento) . Mi chiedo cosa fara’ con Buoy/Pogba ( 1,5 Mil. A stagione, a soli 19 anni..) riuscira a bruciarsi anche questo?
    - Un grazie, di cuore, per lo spirito che ha infuse nella squadra.. anche se comunque rispetto all’anno scorso di giocatori ne sono cambiati parecchi.. non dimentichiamocelo… lui il miracolo lo avrebbe fatto se avesse fatto un campionato come quello attuale, ma con gli uomini della stagione passata.. allora si, avrebbe avuto ragione.
    - Lippi , almeno il primo, era un’altra cosa, almeno sotto l’aspetto dell’emotivita’ e della strategia tattica
    - I cambi.. sti benedetti cambi che fa sempre, e solo a 10/5 minuti dalla fine.. sono solo frutto di un’emotivita eccessiva.. poi il buon Angelo Alessio gli fa presente che e’ lui che deve decider chi deve entrare..

    Capitolo giocatori.
    Secondo me, Krasic, ha ormai dato chiari ed inequivocabili segni di fragilita’ psicologica e, di una incredibile carenza tecnico tattica.. 2,5 Mil a stagione.. e non ha imparato una cippa di Italiano.. e’ solo veloce.. ormai il suo dribbling lo conoscono tutti.. sta bene dove’ .. non itendo spendere alter parole per questo, ennesimo flop di mercato, targato Marotta…
    Borriello, secondo me tecnicamente e’ piu forte di Matri. Matri a vederlo chiudere un 1-2 o stoppare un Pallone, a volte ti fa quasi tenerezza.. pero la butta dentro.. questo si…
    I cambi frequenti altro non fanno che compromettere, e rendere piu difficile l’intesa nel reparto. Prova ne e’ che in area di rigore non riescono mai ad entrare con passaggi stretti o uno-due. Devi insistere. Ne scegli due (Matri-QUagliarella 0 Del Piero – Quagliarella) e li fai giocare di continuo.. almeno 3-4 partite… se cambi sempre succede quello che tutti vedono.. ovvero sterilita offensiva. Dove hai carenze tecniche devi compensare con l’intesa tra I reparti.. infatti la difesa funziona (nonostante Bonucci faccia del suo meglio..) e il centrocampo fa il suo dovere.
    A chi fa I complimenti alla juve perche insiste sul collettivo, ed ha un programma, a differenza di alter squadre che dipendono da fuoriclasse, chiedo di dirmi, quale squadra, improntata solo sul collettivo abbia mai vinto qualcosa.. negli ultimi 20-30 anni.. (non ditemi il Barcellona perche loro di fuoriclasse ne hanno almeno 5/6).

    La seconda parte a dopo.. ammesso che la vogliate leggere..
    STE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su molte cose che dici, non su tutto, ma su molto. Il fatto che la Juventus punti sul collettivo piuttosto che individualità per me non è così vero, noi puntiamo sul gioco, che viene fatto da quei 11 che lui reputa più adatti. Ma puntare sul collettivo presuppone che ci sia una rotazione di uomini in ogni reparto, invece ci sono chiarissimi esempi di giocatori che non vedono il campo da mesi e mesi. Se noi avessimo un "top" molto probabilmente giocherebbe pure senza una gamba, come fa con Vucinic, Pirlo, Marchisio, Vidal e Lichtsteiner.

      Non concordo su Borriello-Matri, Borriello è un attaccante di peso che da il suo meglio in una squadra dove deve solo prendere la palla, avanzare e provare a tirare in porta. E noi siamo invece una squadra che fa più possesso palla, e prova a fare goal entrando praticamente con il pallone in porta (infatti i tiri da fuori quest'anno gli fa solo Vidal, e ogni tanto Licht). Non è rapido come Matri, e non ha una precisione di tiro migliore. Per me è stato l'ennesimo spreco di denaro da parte della dirigenza.

      Se la prossima Champion's sarà "abitata" da squadre come quelle attuali, ci metto la mano sul fuoco che con 4 acquisti massimo noi abbiamo tutte le possibilità di giocarci un quarto-semifinale. Prendessero Benzema in attacco, e buoni/ottimi giocatori fra centrocampo e difesa da alternare ai titolari come Asamoah, Silvestre, Ziegler e un Cigarini pure, saremmo una squadra completa e pure discretamente giovane.

      Elimina