Piazza Juve

venerdì 9 marzo 2012

Fra Giugno e Gennaio Trenta Milioni di Euro buttati. Ecco come la dirigenza sta sprecando i soldi di Aguero


In queste ore si torna prepotentemente a parlare di mercato, in particolare si parla dei nomi di quei top player che se in squadra ci potrebbero anche permettere di non fare 13 pareggi in un campionato, quasi tutti con squadre di bassa o bassissima classifica. Si rifanno i soliti nomi di Tevez, Higuain e Benzema su tutti, ogni tot di giorni poi rispunta il nome di Robben seguito da quello di Bale, ma l’obiezione più ovvia che un qualsiasi tifoso può fare a queste notizie è la solita: “con quali soldi?”. Infatti, con quali soldi la Juventus può permettersi di competere con i top club europei e con quegli dei soliti sceicchi? In realtà se si fosse agito con più parsimonia nel mercato, puntando su una razionalizzazione del numero dei giocatori in favore di qualità e utilità, si sarebbe avuto un netto risparmio che tra cartellini e  stipendi ci avrebbe permesso di andare sul mercato come protagonisti assoluti.

Ma la cosa paradossale sono quelle operazioni di mercato a cui ci stanno abituando nelle ultime due, tre, stagioni. Ovvero comprare giovani, spacciarli per promesse del calcio mondiale, e poi cederli in prestito in club di seconda categoria per dare spazio a giocatori mediocri o comunque senza nessuna possibilità di spostare gli equilibri della squadra.

Mi riferisco in particolare a Immobile, Pasquato e Marrone, i primi due ceduti e il terzo trattenuto (ma in tribuna) per fare spazio a Borriello, Elia e Padoin. Ovvero, ad un attaccante dalla carriera poco più che mediocre, un esterno di grandi promesse che ha toccato il campo per 90’ scarsi questa stagione, e un centrocampista la cui carriera è stata nel segno delle squadre piccole e di bassa classifica. Nessuno dei tre capace di spostare gli equilibri della squadra verso un livello superiore, e che sono costati la bellezza di 15 milioni gli ultimi due, più gli 8 del riscatto di Borriello (se verrà fatto), a cui si aggiungono gli ingaggi, che portano il costo dei tre giocatori superiore ai 30 milioni. Soldi che si sarebbero potuti facilmente risparmiare, portando in prima squadra tre giovani interessanti che potrebbero veramente ambire a diventare giocatori da Juventus. Proprio come hanno fatto già Marchisio e De Ceglie, che scontato i giusti periodi di alternanza fra panchina e campo, sono riusciti a strappare dei posti da titolare, con grosso risparmio per la società in cartellini. Semplice semplice poi è il calcolo finale, se ci fossimo tenuti i nostri giovani, avessimo risparmiato questi 30 milioni, e magari ci avessimo aggiunto i 15 di Vucinic, non saremmo forse arrivati a quei 45 milioni che il City ha sborsato per Aguero?

Adesso si parla di Pogba, che dal Manchester United sarebbe ad un passo dalla Juve, insieme a lui la Juventus ha già portato in squadra Appelt (miglior giovane carioca della scorsa stagione) e Buoy (talento nord europeo di casa Caliendo). Tre giocatori che si candidano per una posizione a centrocampo. La teoria vorrebbe che, visto gli investimenti non proprio insignificanti fatti verso questi tre, i giocatori si meritassero perlomeno una posizione in panchina per subentrare ai titolari a centrocampo, ma siamo sicuri non faranno al fine di Ekdal e Sorensen?

Già, perché mentre due delle emergenze più importanti che la squadra sta fronteggiando è l’assenza di un centrale di riserva e quella di un vice Pirlo, abbiamo avuto la “furbizia” di cedere già da un paio di stagioni un ottimo centrocampista con buoni doti tecniche come Ekdal, e un centrale difensivo, Sorensen, che aveva già giocato in prima squadra (come terzino destro) per circa 5 milioni totali (per entrambi si parla di compartecipazione però), proprio come il costo di Padoin (che sta a Pirlo come io sto a Raul Bova).

La domanda, semplice semplice, è adesso, ma non si potevano risparmiare molti milioni di euro affidandosi a questi giovani, che bene o male non hanno mai dimostrato di essere inferiori ai panchinari che abbiamo profumatamente pagato prelevandoli da squadre inferiori?

Resta comunque il dubbio sulla incompetenza dei dirigenti nell'agire oculatamente nel mercato, o sulla loro incompetenza generale. E mi viene da chiedermi se continuando di questo passo questa squadra non si avvii verso un suicidio economico, che nel tempo del fair play finanziario e della fine degli aumenti di capitale, potrebbe costarci davvero molto caro.

PS: Non ho parlato di Giovinco, perché criticare Marotta per aver ceduto il giocatore a 2 milioni per la metà al Parma, e aver speso contemporaneamente 12 milioni per Martinez e poi 10 per Elia, e prelevato con riscatto fissato a 5 milioni Estigarribia, sarebbe come sparare sulla croce rossa


14 commenti:

  1. HAI PERFETTAMENTE RAGIONE, CESSIONI SBAGLIATE E ACQUISTI SBAGLIATISSIMI. SENZA CONTARE CHE LA COSA CHE PIU' MI FA' ARRABBIARE NON SONO QUESTA INCOMPETENZA ASSURDA PER UNA SQUADRA CHE SI CHIAMA "JUVENTUS" MA DI COME CI PRENDANO IN GIRO OGNI VOLTA PER TUTTI I MESI PRIMA E DURANTE LE FINESTRE DI MERCATO CON NOMI IMPORTANTI PER ARRIVARE OGNI VOLTA AD AVER FORSE FATTO UNA OFFERTA SCARSA E QUINDI RIFIUTATA X UNO CHE DI TOP-PLAYER NON HA NIENTE. ALMENO CHE CE LO DICANO CHIARAMENTE CHE NON HANNO IDEE E CHE I SOLDI LI SPENDONO A VANVERA CHE COSI' TIFO UDINESE, CHE IN QUESTI ANNI HA DIMOSTRATO DI AVERE TALENTO SUL CAMPO E FUORI, TROVANDO TANTI CAMPIONI DA RIVENDERE POI A PESO D' ORO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema che quest'anno si è aggiunto pure Conte a far fare certe scelte alla società. Come allenatore è ottimo, ma come manager non è gran che. Basta vedere i nomi che ha voluto e preteso, Vucinic, Borriello, ha trattenuto Bonucci... e la dirigenza senza nessun problema fa tutto quello che vuole, già non sembravano i migliori del mercato, poi ora!!

      Elimina
  2. MAROTTA, AVEVO SCRITTO UN LUNGO COMMENTO SU TUTTE GLI INNUMEREVOLI ERRORI FATTI DI CALCIOMERCATO E PURE SULLE ESTERNAZIONI SBAGLIATE, MI RICORDO QUANDO HAI PORTATO UNA GIOVANE PROMESSA DEL CALCIO BRASILIANO A TORINO A VEDERE TRA L' ALTRO LA JUVE PERDERE E POI TI SEI DETTO ORGOGLIOSO DI AVERLO LASCIATO ANDARE AL CHELSEA (?) PER 500'000 EURO IN PIU', BRAVO, SOLO CHE POI LO VAI A COMPRARE QUANDO COSTA 5 VOLTE QUELLO CHE COSTAVA ORA E LO RIVENDI ALLA META'......BRAVO...... FORSE I SOLDI E' MEGLIO SPENDERLI ANCHE QUANDO SI HANNO LE PRIME DIMOSTRAZIONI DI UN FUORICLASSE E NON SEMPRE E SOLO QUANDO SONO ALL' APICE...DEL COSTO DEL CARTELLINO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riferisci a Lucas Piazon penso...giusto?

      Elimina
    2. bravo, non mi ricordavo il nome ma e' proprio lui, pensa te, marotta lo porta dal brasile a torino a vedere una juventus pessima che perde la partita, e invece di chiedergli scusa da perfetto incompetente e arrogante se lo fa scappare per 500000 miseri euro... che se il giocatore faceva solo 2 o 3 partite belle la juve raddoppiava il valore del cartellino.... un affarista marotta... magari comprava piazon e recuperava il 1/2 milione pagando meno x elia.....

      Elimina
  3. Ragazzi, tutto giusto e condivisibile. Mi permetto però alcune considerazioni:
    - Aguero -> si ok 45 milioni (però devi aggiungere l'ingaggio e non so se ce lo saremmo potuti permettere) ma sopratutto eravamo fuori da qualsiasi competizione internazionale. Sarebbe venuto lo stesso? Mah... ho qualche dubbio.
    - Difesa -> a gennaio è arrivato Caceres per completarla, portando a 4 il numero dei centrali. Non mi sembrano pochi per una squadra che ha solo campionato e Coppa Italia. Sfiga vuole che domanica ne abbiamo fuori 3 su 4 e che 2 si sono fatti male nello stesso momento.
    - Elia -> io non mi spiego come mai non lo si provi una buona volta. In alcune situazioni (diciamo 85 minuti su 90) Vucinic è sconcertante. Perfino Krasic ha avuto più possibilità...

    Per il resto ripeto, d'accordissimo con voi anche sul caso Piazon.

    RispondiElimina
  4. TUTTI D'ACCORDO SUL FATTO CHE MAROTTA & CO. NON SIANO DEI FALCHI SUL MERCATO... PERO' RAGAZZI GODIAMOCI UN CAMPIONATO CHE NESSUNO L'ANNO SCORSO SI SAREBBE ASPETTATO E' DOPO QUAKCHE ANNO ALMENO LA JUVE VALE IL CANONE SKY PER VEDERLA.... QUINDI DOPO ANNI BUI GODIAMOCI UN SECONDO POSTO E UN GIOCO DIVERTENTE CHE NON SI VEDEVA DAL RITORNO IN SERIE A.

    RispondiElimina
  5. MA DEGLI ACQUISTI DI PIRLO, VIDAL, LIECHSTEINER, GIACCHERINI (SCOMMESSA VINTA FINO AD ORA COME ESTIGARRIBIA) NON NE VOGLIAMO PARLARE O CRITICHIAMO ORA SOLO CHE SIAMO SECONDI E DIMENTICAVO ANCHE AD UN PASSO DALLA FINALE DI COPPA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai la somma dei soldi spesi da Marotta in due anni, e dimmi se era normale pensare il contrario

      Elimina
  6. Parlare con il senno di poi sono tutti bravi!

    Qualcosa di giusto l'hai anche detto, ma l'articolo è strapieno di imprecisioni, inesattezze e mancanze.

    Voglio giusto citarne alcune:

    - Ad esempio Immobile, prima di esplodere con il Pescara, aveva fatto poco o niente con il Siena e con il Grosseto in serie B. Quindi in molti se fosse rimasto in rosa si sarebbero chiesti il perchè criticando la dirigenza.

    - Aguero, per certi giocatori ad incidere è soprattutto l'ingaggio e non il costo del cartellino e per prendere l'Argentino bisognava offrire più dei 10,5 milioni netti (21 lordi) a stagione offerti dal City.

    - Pogba (400.000 euro), Bouy (0) e Applet (2 milioni di euro compreso il fratello Guillerme), non si può dire che siano stati investimenti non indifferenti. Tutti e 3 costano meno dell'ingaggio di Vucinic.

    - Ekdal, pagato 600.000 euro e Sorensen pagato 130.000 sono stati ottimi investimenti. Il solo Ekdal fino ad ora ha portato plusvalenze per oltre 3 milioni di euro ed è ancora per metà di nostra proprietà. Il Bologna per prendere Sorensen ha praticamente lasciato in pegno la metà di Taider e se non riscatterà il nostro giocatore, noi ci terremo il loro.

    - Giovinco è stato ceduto in comproprietà per 3 milioni e non 2 oltre ad 1 milioni per il riscatto. Quindi per totali 4 milioni. Se il Parma dice che vale quanto Lavezzi (30 milioni), allora ci diano 15 milioni per la metà e se lo possono tenere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) Immobile lo conoscevano benissimo. Da anni si parla di lui. E a Gennaio mentre prendevamo Borriello cedevamo Immobile in comproprietà
      2) Aguero di ingaggio prende 10,5 milioni, metti gli ingaggi di Vucinic (3.5), i 2 di Elia, e siamo già a 5.5, poi ci aggiungiamo quelli di Padoin (1.5?) e siamo a 7 milioni. Diciamo che mettendoci i risparmi di ingaggio di Del Piero (1.5) e Amauri (4.5) ci potevamo permettere pure C.Ronaldo a stipendio
      3) Ogni anno investiamo circa 5-6 milioni nei giovani, parola di Marotta, se per te sono niente...
      4) A me, delle plusvalenze, frega niente. Io voglio che spendano BENE e in maniera UTILE.
      5) Giovinco allora valeva 6 milioni? Martinez 12 e Giovinco 6?

      PS: Martinez 12, Krasic 15, Elia 10, Quagliarella 17, Matri 18, Vidal 10, Lichtsteiner 10, Bonucci 15, Vucinic 15
      Sono 122 MILIONI DI EURO, ma vogliamo ancora parlare di Marotta e vantarlo perché siamo secondi? E pazzesco.

      Elimina
  7. ho seguito tutti i vostri sfoghi riguardante da juventus , io sono tifoso da quando sono nato di questa squadra , e' la squadra piu' seguita al mondo , io dico solo una cosa che secondo me e' importante ovvero : i conti si fanno alla fine sia in ambito calcistico che quello societario .

    RispondiElimina
  8. fino alla fine forza juventus, il resto sono solo chiacchiere, questa squadra con un piccolo sforzo economico nella finestra del mercato estivo ci darà tante soddisfazioni in avvenire!

    RispondiElimina
  9. Nonostante il prevedibile calo, la squadra sta facendo un buon campionato con interessanti prospettive per il futuro. Tuttavia è da tener presente che i gol potranno venire dall'intervento risolutore delle ali, che Vucinic ha segnato i suoi gol nella Roma da ala sx e non è nè sarà mai un numero 10 (ha giocato benissimo a fianco di Del Piero). E' da precisare inoltre che l'allenatore e lo schema di gioco devono adeguarsi ed esaltare le caratteristiche e le qualità del giocatore (vedi Krasic) e non viceversa;in tale contesto è importante ed indispensabile l'impiego di Del Piero o di un valido n.10-

    RispondiElimina