Piazza Juve

giovedì 16 febbraio 2012

Incapaci di Segnare. Vucinic ridicolizzato da Giovinco e squadra senza qualità

Parma 0-0 Juventus: Ancora una volta un pareggio. Ancora una volta senza reti. Inutile stare a vantare una squadra che non prende goal e sembra sempre più solida dietro, se la parte che sta davanti è incapace di mettere la palla in rete. Stavolta buoni demeriti vanno a Conte, ossessionatosi con un 3-5-2 che contro squadre che preferiscono difendersi tende a diventare spesso inutile. Soprattutto la scelta di mettere Estigarribia titolare in una partita del genere è ancora un segnale di un allenatore che comunque non si arrende all'evidenza di una squadra incapace di vedere la porta con continuità ed efficienza. Una partita che ha anche dimostrato quanto sia stata pessima la scelta di svendere Giovinco per soli 2 milioni di euro. In queste giornate circolano voci che parlano di una valutazione della metà del cartellino in mano al Parma di circa 10 milioni di euro, fuori dal mondo, una valutazione totale di quasi 20 milioni allora, cosa che non sta ne in cielo ne in terra. A questo punto sarebbe il caso di dire addio definitivamente a Giovinco e monetizzare per qualcun'altro. Eppure ieri la formica atomica ci sarebbe stata d'aiuto molto più di Estigarribia e Vucinic.

L'avevo già scritto dopo la sua prima ottima prestazione qualche mese fa, Estigarribia è un corridore e basta. Uno che corre come un forsennato e basta. Sembra una versione più giovane e leggermente più tecnica di Krasic, con la differenza che rispetto al serbo la porta non la vede neanche se fanno i pali di materiale catarifrangente. Non si può bollare un giocatore giovane alla sua prima esperienza in Serie A come scadente per qualche partita fatta male, ma non si può neanche perseverare nel vedere gli evidenti limiti che ha il giocatore.


Vucinic adesso ha finito le "vite", da ora in poi ogni pessima sua prestazione gli deve essere addebitata. Abbiamo purtroppo l'impossibilità di schierare in campo un giocatore in attacco migliore di lui. E ieri il confronto con Giovinco è stato impietoso, il giocatore ex primavera bianconera ha dimostrato quanto la fiducia ripaghi alla fine. Un primo tempo iniziale non ottimo, un secondo tempo invece dove è stato l'unico a far tremare i nostri dietro. Guadagnando un rigore che l'arbitro non ha concesso.

A proposito di rigori, farei notare che ieri c'erano oltre l'azione rigore del Parma, almeno altre due azioni degne di nota per noi (su Giaccherini e Pirlo) che potevano valere rigore, che fanno il paio con quelle della settimana prima, e con le tante altre del campionato. Mi chiedo, ma per avere un rigore a favore i nostri devono morirci in area di rigore?


2 commenti:

  1. bello il sito
    peccato per il link della gazzetta.....un vero juventino lo metterebbe mai!
    togliere quanto prima!

    RispondiElimina