Piazza Juve

lunedì 27 febbraio 2012

Crisi Juventus? Conte potrebbe già conoscere la soluzione

Dopo la partita con il Milan gli strascichi "velenosi" della partita sono praticamente ovunque, e proprio qualche ora fa a dare ragione alla Juventus arriva la federazione, che grazie alla prova tv regala ben 3 giornate di riposo a Mexes. Però a quanto pare noi bianconeri parlavamo a vanvera, era solo il Milan ad essere stato sfavorito. Sarebbe stata da vedere, anche sul 2-0, una partita giocata per 45' in 10 da parte dei rossoneri.

Comunque quella partita ormai è andata, un punto in classifica per noi, e la riprova per Conte che ultimamente ha un po' toppato nelle scelte sul campo. Su Conte ad inizio stagione i commenti negativi si sprecavano, ed effettivamente non con tutti i torti, ma con i risultati ha capito di saperci fare, e ha definitivamente tolto dal suo nome l'aggettivo talebano che gli si affibbiava per rimarcare la sua ostinata fissazione con il 4-2-4. Ora però sembra che con i cambi moduli stia paradossalmente esagerando. Questa squadra aveva trovato una ossatura molto ben definita con il 4-3-3 che ci ha trascinato negli ultimi mesi. Questa stessa squadra aveva anche dimostrato di saper coniugare fase difensiva e fase offensiva grazie al 4-5-1 (o 4-1-4-1) che proprio con il Milan all'andata aveva molto ben figurato, ma l'unico modulo che digerisce male è quel 3-5-2 su cui ultimamente sembra ostinarsi.

Nessuna guerra di religione sulla difesa a tre, non è quello il problema, ma l'adozione di un modulo che sacrifica la fase offensiva delle ali (infatti gli esterni di centrocampo sono il nostro terzino svizzero e Estigarribia) e che blocca i tre centrali Vidal, Pirlo e Marchisio, a centrocampo, senza avere più gli spazi per poter ferire in zona offensiva, come fatto per i primi mesi del campionato. Sia chiaro che questa scelta non è stata dettata dal caso, molto probabilmente Conte ha visto nel calo di rendimento di Pepe e Marchisio un grosso problema da dover risolvere con il cambio di modulo, ma proprio questo modulo sta penalizzando i due giocatori, che insieme a Vidal e Lichtsteiner, non hanno la possibilità di fare lo stesso gioco che gli ha praticamente fatti diventare degli idoli dei tifosi in questa stagione.

Nonostante sia veramente invidiabile la solidità difensiva di questa squadra con tale modulo, è anche vero che l'impossibilità per Lichtsteiner di potersi sovrapporre sulla fascia ad un giocatore (come Pepe), la difficoltà di trovare spazi per i centrocampisti "incursori" come Vidal e Marchisio, costretti a mantenere la posizione dietro e a non pestare i piedi agli attaccanti, e l'assenza di un terzo attaccante, come Pepe o Quagliarella in avanti, porta la squadra a perdere molto della sua capacità di fare possesso palla e soprattutto di giocare in maniera convincente in attacco.

La soluzione, se proprio i problemi di Marchisio, Vidal e Pepe sembrano ancora troppo pesanti per tornare al 433, sarebbe quella di dargli un periodo di riposo, in favore di Giaccherini (che meriterebbe la maglia titolare per quanto fatto nelle ultime prestazioni), di Padoin (lo abbiamo pagato per fare qualcosa?), e di Elia (così magari lo si resuscita) o Quagliarella.

Almeno, a parere personale, sembra evidente come questa squadra con il 4-3-3, anche con i tre uomini in condizioni non eccellenti, riesca a esprimere un calcio notevolmente migliore, e basti notare gli ultimi 30 minuti di Milan - Juventus, quelli successivi al cambio modulo. Conte ha dimostrato però di essere intelligente e preparato, e quindi riponendo nuovamente fiducia in lui, speriamo che riesca a trovare una soluzione all'attuale situazione di difficoltà di gioco e risultati della squadra bianconera. Infatti è innegabile che dopo 3 pareggi in 4 partite, la squadra bianconera abbia inanellato un calo pericoloso nei risultati che potrebbe far veramente male alla nostra classifica andando alla lunga così.


6 commenti:

  1. Bel commento, bella analisi, speriamo che la legga anche Conte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LADRI DI SCUDETTI

      Elimina
    2. Compra una pistola e metti fine alla tua inutile vita...

      Elimina
  2. Acciret' .... Ladro sarai tu e tutta la tua stirpe

    RispondiElimina
  3. Deve mettere Elia al posto di Vucinic. 4-3-3
    Il montenegrino e' veramente inguardabile. Il ragazzo ha 24 anni e di questo passo lo bruciano.. almeno lui l'uomo lo salta 7 volte su 10..
    Vucinic neanche una..

    RispondiElimina
  4. Condivido l'analisi, col 352 la fase offensiva è troppo prevedibile (se poi ci si ostina a mettere Borriello che sembra il fratello scarso di Amauri) si penalizza Lich e mostra tutti i limiti di Estigarribia. Se poi Bonucci (che di errori gravi ne fa sempre almeno 2 a partita) pensa di essere Beckenbauer, ma perde palloni in zone di campo dove non ti perdonano, diventa un guaio serio. E' vero che è preoccupante il calo di Vidal e Marchisio, Pepe e anche di Lich (anche se secondo me è per via del modulo 352) forse è arrivato il momento di dare fiducia a Marrone e Giac come titolari e Caceres a destra. Su Vucinic non mi esprimo (ma non sono un suo estimatore)ma Matri non può stare in panca. Sarei curioso di capire come si fa a bruciare giocatori come Elia (roba da chi l'ha visto ormai) e Krasic, che sebbene non sia un fenomeno non ci si può permettere di farne un'altro Amauri. L'ultimo pensiero è per i ragazzi come Pasquato Giandonato Sorensen mandati a "farsi le ossa nelle tribune di mezza Italia" non mi piace per niente tutto questo spreco, come già in passato li perderemo, come Giovinco, come Immobile dato a metà al Genoa che poi magari ce lo farà ricomprare a 10 milioni.... e ci son obuoni giovani della primavera che andranno gestiti in modo diverso.... anzichè continuare a comprare mezze cartucce bisogna puntare sui giovani facendoli giocare, non solo a parole.
    Saluti bianconeri

    RispondiElimina