Piazza Juve

giovedì 9 febbraio 2012

Capello e la Juve. Ritorno da dirigente?

Dopo la partita di ieri (Milan 1-2 Juve: Caceres fa il bomber) parlare di mercato sembra fuori luogo, ma la notizia che Fabio Capello lascia la panchina della nazionale inglese sta facendo parlare tutta Europa. E subito ci sono club pronti a tutto per portarlo a casa loro, l'Inter non ne ha fatto mai mistero, Mourinho rischia di dover salutare il Real Madrid, dove è accusato di aver "ucciso" lo stile della società spagnola, e poi ci sono i super-club degli sceicchi, il Chelsea che potrebbe farci più di un pensiero a fine stagione e l'Anzhi che nella pratica mette tutti sotto mirino. Ma l'ipotesi che potrebbe essere più interessante per il quasi sessantacinquenne ex allenatore di Juve, Milan, Real Madrid e Roma, è quella di un nuovo futuro da massimo dirigente della Juventus. Le voci che si rincorrono parlano di un interesse più che mai noto di Andrea Agnelli per riportare Capello in bianconero, con un ruolo dietro la scrivania.

Capello infatti oltre ad essere uno dei migliori tecnici italiani di sempre, ha dimostrato sempre nella sua carriera di avere un ottimo occhio nella scelta degli uomini. In particolare la sua fama a livello europeo, e il suo passato in Spagna e Inghilterra, sarebbero più che ottime credenziali per chi dovrebbe fare il "cacciatore" di top player. Marotta fin ora ha dimostrato di essere un buon conoscitore del calcio italiano e di saper instaurare ottimi rapporti anche personali con i presidenti dei club nazionali, un esempio sono le ritrovate alleanze di mercato con Cagliari, Udinese, Parma e Bologna, che possono servire da eccellenti serbatoi. Ma a livello internazionale e soprattutto nelle trattative con i cosi detti "top player" ha dimostrato di non essere esperto come servirebbe.

Improbabile che se davvero si centri lo scudetto qualcuno possa avanzare dubbi su Marotta, e quindi sulla sua poltrona, così come resta improbabile che Capello e Marotta possano convivere adeguatamente nella stessa società. Ma la nascita di una nuova triade con Capello, Marotta e Agnelli è un'idea che affascina qualsiasi tifoso bianconero.


Nessun commento:

Posta un commento