Piazza Juve

mercoledì 4 gennaio 2012

Pizarro in arrivo, ma si lavora per De Rossi. Se in difesa salta Caceres si mirà a Bocchetti o Kolarov

La dirigenza della Juventus sembra volenterosa di assaltare la squadra della Roma. Con la "rivoluzione" estiva della società capitolina molti sono i giocatori che si ritrovano fuori dal progetto oppure ai margini. Uno era Borriello, giocatore non eccelso ma che viene a prendere il posto di Amauri,Iaquinta e Toni, quindi sicuramente un netto miglioramento della rosa. Un altro è Pizarro, il cileno sarebbe ad un passo dal bianconero, con Beppe Marotta pronto ad offrire uno scambio con Marco Motta, ex della Roma che potrebbe far comodo alla difesa in emergenza uomini di Luis Enrique. Il cileno arriverebbe alla Juventus con il ruolo di alternarsi a Pirlo, nessuno dei due è un giovane con margini di crescita, ma per almeno questa e la prossima stagione il ruolo del regista alla Juventus dovrebbe restare ben coperto da due ottimi interpreti, che potrebbero comunque alternarsi per evitare di far pesare la loro età in campo.

Ma il colpo che i tifosi sperano di vedere arrivare dalla Roma in direzione Torino è un altro, su twitter il giornalista del Messaggero, Roberto Renga, scrive che i nazionali bianconeri starebbero spingendo la società a puntare su Daniele De Rossi, contemporaneamente gli stessi potrebbero fare da ottimi intermediatori con lo stesso centrocampista, per convincerlo a venire in bianconero. Il giocatore si svincolerà a Giugno, Real Madrid, Paris Saint Germain e Manchester City sarebbero pronti a prenderlo offrendogli circa 7 milioni annui, la società bianconera probabilmente in caso di arrivo a parametro zero potrebbe offrirne 6 o al limite pareggiare l'offerta, ma punterebbe soprattutto sulla voglia del giocatore di restare in Italia e sul suo facile inserimento in un gruppo composto principalmente da italiani che già conosce benissimo grazie alla nazionale. Di contro c'è la voglia di Daniele De Rossi di non fare sgarbi alla Roma, la società capitolina infatti vorrebbe riconfermarlo, ma solo a cifre nettamente inferiori di quelle offertagli dalla concorrenza, ma svincolandosi per andare in una società italiana "nemica" potrebbe sembrare un attacco alla sua ex squadra. Certo che l'idea di comporre un centrocampo con Marchisio, Vidal, De Rossi, Pirlo e Pizarro fa veramente sognare i tifosi, che potrebbero contare su uno dei reparti centrali migliori d'Europa, sia qualitativamente che numericamente.



Per quanto riguarda Caceres la società si sarebbe trovata di fronte la volontà del Siviglia di monetizzare il più possibile, sparando alto per il giocatore e pretendendo cifre (11 milioni) considerate eccessive e fuori dal mercato per la dirigenza bianconera, che avrebbe già avvertito la società spagnola di essere pronta ad interrompere le trattative. L'alternativa più probabile è Bocchetti, che potrebbe arrivare per 5 milioni, mentre ritorna in auge il nome di Lugano, accasatosi al PSG ma con un ruolo da non-titolare fino ad oggi. Un altro nome seguito è quello di Kolarov, il giocatore però costa parecchio ed è extracomunitario, difficilmente si muoverà a Gennaio, per questo la società sarebbe più propensa a giocarsi il ruolo rimastogli per l'extracomunitario (se dovesse fallire l'arrivo di Caceres) per Guarin del Porto. Valutazione oscillante tra gli 11 e i 13 milioni, ma il giocatore sembra piacere particolarmente a Conte, che però avrebbe un ulteriore centrocampista ma non il difensore che manca.


2 commenti:

  1. Prendiamo DeRossi e cediamo alla Roma Krasic.

    RispondiElimina
  2. SOgnate.. sognate almeno i Vs sogni teneteli per voi invece di perdere tempo a scriverci sopra.. soprattutto Renga (chi?) ..
    Saluti

    RispondiElimina