Piazza Juve

mercoledì 18 gennaio 2012

Mercato d'Emergenza. Si lavora per evitare il tracollo della squadra

Come era prevedibile anche quest'anno il ritorno invernale non è stato il migliore possibile. Quagliarella va out, strappiamo una vittoria sudata prima e un pareggio stanco dopo, conquistando comunque la prima posizione in solitario della classifica. Ma con netti, nettissimi segnali di involuzione in campo. Forse non se ne erano resi conto quando Borriello è stato portato in squadra, un attaccante era necessario (ma non una prima punta, a parere quasi generale della tifoseria e degli opinionisti) ma un centrocampista da alternare a Pirlo o un nuovo difensore centrale, di più. Adesso le trattative diventano frenetiche perché la cosa sembra chiara e lampante quasi a tutti ormai, l'involuzione del gioco è frutto della stanchezza dei titolari, ma acquistare senza prima vendere non è sempre così facile come sembra. Sorensen è partito, va al Bologna in comproprietà in cambio del cartellino del giovane Saphir Taider, che resterà comunque nella squadra rossoblu. Amauri resta ancora sul mercato, così come Iaquinta, Toni, Grosso e Krasic. Qualcuno dovrà partire altrimenti i costi resteranno troppo alti per tornare sul mercato.

Tre centrocampisti e due difensori sembrerebbero essere messi in lista da Marotta per Conte, o per lo meno da quanto emerge dai giornali sportivi nazionali e dalle indiscrezioni di SportItalia, Nainggolan, Behrami e Guarin, il terzo potrebbe arrivare subito, per il secondo restano forti le barricate della Fiorentina, per il primo si tratta, ma resta complicato portare a conclusione l'affare a Gennaio stesso. I due difensori invece sono Caceres e Bocchetti, il primo potrebbe arrivare (rimandando Guarin a Giugno, per impossibilità di arrivare ad entrambi gli extracomunitari) ma le cifre per cui si tratta sono ancora abbastanza distanti, tra l'offerta bianconera e quella degli spagnoli del Siviglia ci sono diversi milioni di euro di distacco.

Certo che le ultime prestazioni della squadra bianconera,e soprattutto di Pirlo, potrebbero riaccendere la voglia di portare Pizarro in squadra (se Nainggolan sarà effettivamente impossibile a Gennaio) e anche Guarin potrebbe superare le quotazioni di Caceres, dato il calo di Marchisio e Vidal. In questo caso si punterebbe su Bocchetti in difesa, anche se non convince del tutto Conte.

Certo che nel mercato si continua a lavorare molto di improvvisazione, mancava il centrale difensivo a Giugno, e ancora oggi non sembra si sia trovata una soluzione. Mancava il vice Pirlo, e manca anche ora, mancava un sostituto di Vucinic e manca anche ora. In compenso si è speso tempo e soprattutto denaro per Elia, Estigarribia e Pazienza. Tre giocatori che dovrebbero essere utili, ma che appaiono invisibili a Conte. Nonostante tutti i meriti che può avere l'allenatore in questi mesi non si possono dimenticare gli enormi errori di valutazione fatti nel mercato, quando si mandò via Ziegler per tenere Krasic, quando si spese per Elia e non per un centrocampista riserva. Quando si spesero soldi e fatica per costruire una squadra per un quattro due quattro che poi è effettivamente durato appena un paio di giornate. Adesso bisogna recuperare da quegli errori, per ritornare a lavorare come si faceva prima, e per avere almeno certa quella qualificazione Champion's che manca da troppe stagioni.


2 commenti:

  1. E'facile parlare con il senno di poi.
    Avresti davvero trattenuto Ziegler e mandato via krasic ad inizio stagione? Dirlo adesso è assai facile. Sempre i soliti disfattisti, manco gli altri stiano viaggiando a mille eccezion fatta per l'Inter che ne ha vinte 8 giocando con squadrette (tolgo il derby che è un discorso a parte) e perdendone 1 guarda caso con la piu' organizzata di tutte, l'Udinese

    RispondiElimina
  2. Io non sono mica l'allenatore, se mi accorgo fin dal primo giorno che Krasic non ha le qualità per fare il mio gioco (e in estate le partite di preparazione le ha giocate malissimo, e infatti da titolare quante partite è durato? 1-2?) io lo vendo. Se mi accorgo che numericamente ho un problema in difesa, non caccio Ziegler (cerca su questo blog e troverai quello che ho scritto su Conte per averlo mandato via). In più mi sembra di aver scritto fin troppi post da Giugno in poi dicendo che il 4-2-4 era da pazzi e che avevamo una rosa perfetta per il 4-3-3, constatazione che se fatta anche da Conte e Marotta ci avrebbe risparmiato Elia, Estigarribia, Giaccherini e magari permesso di avere più denaro per un centrocampista di riserva e un buon attaccante. Nessuno sta facendo del disfattismo, ma non si dica che Conte ha solo meriti, ha fatto enormi sbagli nel calciomercato, e per me Marotta dovrebbe capirlo. Così come Lippi non aveva parola sul mercato, ma era un ottimo allenatore, anche per Conte forse bisognerebbe applicare lo stesso trattamento

    RispondiElimina