Piazza Juve

sabato 7 gennaio 2012

L'Inter vuole Krasic (e Tevez), e la Juventus sta per definire le trattative per Pizarro e Caceres, ma si prepara già per Giugno (Guarin, Beck..)

La più attiva sul mercato alla fine sembra essere la società di Moratti, che avrebbe deciso di fare compere importanti questo inverno, mettendo nel mirino Carlos Tevez, da strappare al Milan (operazione che potrebbe rilanciarli in ottica Champion's e Scudetto), e soprattutto Milos Krasic. Il serbo sarebbe corteggiato da Chelsea e Manchester United, e avrebbe suscitato l'interesse del Bayern Monaco, ma quella che si sarebbe esposta di più sarebbe proprio l'Inter. Francamente preferirei (come tutti i tifosi bianconeri) una cessione all'estero, ma se l'Inter portasse in dote i 15 milioni richiesti e la sua fosse l'offerta migliore, nessuno dovrebbe storcere il naso, anche perché quei soldi la società potrebbe spenderli proprio per rinforzarsi.



Infatti mentre la società tratta la cessione di Amauri, Iaquinta e Toni, che dovrebbero svincolarsi o comunque andarsene liberando la società solo dal gravoso peso degli ingaggi, si cerca una destinazione nuova anche per Pazienza, che potrebbe portare alla Juventus una cifra di almeno 6-7 milioni di euro, ottimo per un giocatore arrivato a parametro zero. Con i soldi ricavati dalle cessioni di Pazienza e Krasic, e con gli sgravi sul monte ingaggi per i tre attaccanti in esubero, la società ha tutta l'intenzione di portare due nuovi giocatori in squadra, Pizarro per il ruolo di vice-Pirlo, e Caceres che da terzino sinistro permetterebbe a Chiellini di tornare al centro al posto di Bonucci e in coppia con Barzagli. Ma i due acquisti permetterebbero alla società di conservare un ulteriore "tesoretto" che sarebbe pronta a reinvestire a Giugno su Guarin, centrocampista venticinquenne del Porto che giocherebbe come riserva di "lusso" dei mediani di un centrocampo che arriverebbe così a livello europeo. Da notare che da Gennaio in poi anche il brasiliano Appelt, appena 18enne, sarà disponibile con la prima squadra, e visti i riconoscimenti vinti dal giocatore (eletto miglior giovane del campionato brasiliano scorso) il centrocampo dovrebbe definitivamente essere messo a posto per almeno 1-2 stagioni (Resistenza fisica di Pirlo e Pizarro permettendo).

Sempre per Giugno ormai certa la cessione di Melo, dovrebbero arrivare i 13 milioni richiesti, resta in stand-bye la situazione di Ziegler, che se tornasse alla base si troverebbe con Caceres e De Ceglie già piazzati a sinistra. Molto probabile una sua ulteriore cessione per poter reinvestire in un terzino destro (probabile Beck) da piazzare a destra alle spalle del titolare Lichtsteiner. Un altro sforzo potrebbe essere fatto per il centrale di difesa, e poi probabilmente tante partenze o mancati riscatti in attacco per far posto al ritorno molto probabile di Giovinco e di un altro top su cui investire cifre importanti (Jovetic e Higuain sono i più ambiti)


1 commento:

  1. Chiellini che torna al centro al posto di Bonucci? ...mi vengono i brividi...

    step

    RispondiElimina