Piazza Juve

giovedì 8 dicembre 2011

Mercato Juventus Gennaio 2012: La lista dei regali di natale per Conte

Il mercato sta per cominciare, anche se in realtà non è mai definitivamente finito, e la Juventus si ci presenta in splendida forma. Con un primato in classifica che se dovesse durare sarebbe più di un semplice biglietto da visita da presentare ai giocatori trattati, con un gioco fatto di possesso palla, grinta e fase offensiva degno di squadra europea di ottimo livello, lontano da quel difensivismo tipicamente italiano che anche Capello amava, quando con Ibrahimovic, Trezeguet, Del Piero in attacco si poteva anche osare qualcosa di più.

Il Milan il suo colpo lo ha già fatto, Carlos Tevez arriverà a Milano già a Gennaio, giocatore che non sarebbe servito a questa Juventus, perché le nostre priorità sono altre, e perché l'investimento sarebbe così pesante da affondare i nostri bilanci se fallisse, e noi non abbiamo un Ibrahimovic a poter mandare avanti la baracca casomai. Giocatore che però in coppia con lo svedese, e magari con Boateng subito dietro, renderebbe il Milan nettamente più forte, e in grande rilancio anche in Europa (nonostante un centrocampo che non vale quello del Napoli)

Per pronta risposta Marotta starebbe trattando giocatori per due-tre ruoli fondamentali per migliorare la squadra, in quei punti deboli che fin ora hanno compromesso le nostre prestazioni.

Il nome più "famoso" che potrebbe arrivare è quello di Montolivo, classico giocatore senza infamia e senza lode che però darebbe la possibilità di rifiatare a Pirlo, dopo il bresciano resta solo Pazienza, che ha caratteristiche troppo diverse per fare il vice-regista. Il suo arrivo sarebbe a parametro zero, e permetterebbe così anche di sfruttare il suo arrivo in un ottica di medio-lungo periodo, se infatti potrebbe essere un buon sostituto a Gennaio, a Giugno sarebbe ancora meglio una buona pedina di scambio o una eccellente plus valenza, che non fanno mai male ai bilanci di una società quotata in borsa. Per la Gazzetta siamo i favoriti per arrivare al giocatore, ma il Milan potrebbe provarci comunque. Anche se a dire la verità, un centrocampo milanista con Montolivo e Aquilani in contemporanea potrebbe essere più un regalo per noi che per loro.

Un altro sforzo verrà fatto per il centrale difensivo, adesso non si può più lasciar correre, Bonucci è troppo altalenante, le sue prestazioni passano dal buono al disastroso, e a Napoli ciò ci è costato 2 punti (per usare l'esempio più noto). Un centrale di buon livello salderebbe la nostra difesa,e le occasioni non mancano oggi. Dal brasiliano Bruno Alves, in rotta con lo Zenit, a Alex del Chelsea, che Villas Boas avrebbe scaricato del tutto. Soprattutto il secondo potrebbe arrivare a cifre veramente basse, e che ci permetterebbero di conservare i soldi per l'assalto a Hummels del Borussia Dortmund a Giugno.

Un ulteriore sforzo, qualora i primi due arrivi dovessero arrivare a zero o quasi è quello di Fernando del Porto, quotazioni in ribasso ma fascino intatto a gli occhi della dirigenza bianconera. Centrale di centrocampo difensivo ma molto abile nel ragionare, un misto fra Vidal e Marchisio, e all'evenienza un rimpiazzo a Pirlo, in quelle partite dove conta molto il fisico.

In vista del mercato di Giugno invece, oltre Hummels, restano in ottica bianconera Damiao, e Giuseppe Rossi. Da non sottovalutare anche la possibilità di un tentativo per Armero, qualora Ziegler e De Ceglie non dovessero restare di proprietà bianconera.


1 commento: