Piazza Juve

venerdì 16 dicembre 2011

Krasic Addio. Ormai certa la sua cessione a Gennaio, per fare spazio a due (O quattro) nuovi acquisti

Lasciate le ipotesi di mercato (leggi anche:Torres alla Juve?) più improbabili, oggi per la Juventus il futuro prossimo è segnato più che altro dalla parola cessioni. Saranno cessioni quelle di Motta, Grosso, Iaquinta, Toni, Amauri e certamente quella di Krasic, con il procuratore del serbo ormai chiaro sul futuro del suo giocatore lontano da Torino. L'Addio del serbo però, a differenza degli altri, potrebbe essere molto meno difficile da effettuare, essendo il giocatore molto apprezzato in Inghilterra.

Su di lui infatti Chelsea, Manchester United, Manchester City e Arsenal, a tutti gli effetti una vera e propria gara fra le big inglesi, con lo United favorito e le altre a seguire. Per il giocatore comunque la cifra richiesta è di almeno 10 milioni di sterline, cifra che gli inglesi sarebbero disposti a dare solo dopo un prestito preventivo, garanzia che Marotta non vorrebbe concedere. Cessione con soldi subito è quindi la proposta bianconera, perché soldi servono da reinvestire quanto prima nel mercato di Gennaio.

Tra i nomi che circolano di più in ottica bianconera ci sono quelli di Martin Caceres e Angelo Palombo, il primo verrebbe a fare il centrale difensivo al posto di Bonucci e in emergenza il "supplente" di Lichsteiner, per lui già una esperienza alla Juve e un ottimo ricordo lasciato ai tifosi. Il Siviglia lo ha prelevato per 3.5 milioni di euro dal Barcellona, la Juventus potrebbe offrire la stessa cifra o qualcosa in più per averlo subito. Sarebbe la soluzione ideale per la difesa bianconera, combinerebbe la giusta esperienza con una età perfetta (soli 24 anni), e aggiungerebbe al tutto la versatilità di un centrale difensivo che anche da terzino destro in Italia, e sinistro in nazionale, ha fatto molto bene.

Il nome di Angelo Palombo invece viene accostato alla Juventus per la pessima annata in Serie B della Sampdoria e per la necessità bianconere di trovare dei buoni innesti da fare a centrocampo. Il problema che sorge è che il giocatore è un centrale di centrocampo prettamente difensivo tanto quanto Pazienza, e che non ha come l'ex Napoli le qualità per sostituire Pirlo, ne l'aggressività sotto porta per alternarsi a Marchisio, oppure la grinta per dare fiato a Vidal. In un certo senso sarebbe un Montolivo mediano e meno pompato dai media, ovvero un buon giocatore che da noi potrebbe giusto giusto giocare come riserva senza tante pretese. AGGIORNAMENTO: Sempre in ottica di mercato di Gennaio si sono aggiunti altri nomi in arrivo in bianconero, su qui ho scritto di più (nomi, costi, condizioni) nell'articolo Il Mercato di Gennaio per Centrale lo Scudetto.


1 commento:

  1. Non mi piace Palombo. Vorrei Montolivo o un altro centrocampista-sorpresa come Vidal. Ormai è chiara la virata al 4-2-3-1 o variante, dove cioè è fondamentale il ruolo dei tre tenori di centrocampo. Marchisio nel centrocampo a 3 è perfetto, così come Vidal. E Pirlo è imprescindibile.

    Io insisterei su Montolivo: perfetto per alternarsi a uno dei tre tenori sopra citati.

    RispondiElimina