Piazza Juve

venerdì 30 dicembre 2011

Caceres e Borriello IN. Iaquinta, Amauri, Motta e Sorensen OUT. Con Montolivo, Ozil e Afellay...

Marco Borriello dovrebbe firmare Lunedì, almeno secondo TuttoSport. Il giocatore romano dovrebbe così accasarsi alla Juventus per il periodo Gennaio-Giugno al costo di circa 1 milione per il prestito oneroso, per prolungare il rapporto tra la società bianconera e l'attaccante dovrebbero essere versati nelle casse della Roma ulteriori 8 milioni, almeno a quanto si apprende dai giornali. Ma il nodo per ora starebbe nel contratto del giocatore. La Juventus non vorrebbe andare oltre i 2 milioni annui, ma allo stato attuale l'attaccante italiano ne prende 2.5. La trattativa però dovrebbe essere ormai quasi conclusa, la Juventus va così ad aggiungere al reparto offensivo un buon giocatore che nell'ultima stagione titolare al Milan ha fatto 14 goal in 29 presenze, e nella scorsa stagione alla Roma 11 goal in 34 presenze. Non un cecchino infallibile, ma sicuramente un elemento che vale più dei tanti giocatori in esubero con le valige in mano. Il problema starà nel capire se la società vorrà usare Borriello come rinforzo per la stagione in corso o come capitale per le future, perché se dovessimo riuscire a tornare nell'Europa che conta, difficilmente si potrebbe dire che Borriello da solo basta ad essere competitivi. Matri dovrebbe essere più che confermato per la prossima stagione, ma uno tra Borriello e Quagliarella potrebbe apparire di troppo, soprattutto se si dovesse puntare al famigerato top player (Higuain su tutti).

In difesa dovrebbe ormai essere altamente probabile il ritorno di Martin Caceres, il 24enne del Siviglia, ex bianconero ed ex Barcellona, dovrebbe tornare per circa 8 milioni di euro tra prestito oneroso e riscatto a Giugno. Il suo nome è ancora gradito ai tifosi che di lui si ricordano positivamente, ottimo difensore adattabile ad ogni zona della difesa, sia centrale, ruolo in cui "nasce", sia terzino, mestiere che ha esercitato sia a destra che a sinistra negli anni in Spagna, Italia e nella nazionale maggiore del suo paese.

Per due arrivi, sicuri al 90% ormai, ci sono tante partenze.
Iaquinta sarebbe ormai in zona rescissione, la Juventus ha chiesto al giocatore di concludere qui il contratto, e dargli l'opportunità di accasarsi gratuitamente dove preferisce. Novara e Fiorentina sarebbero interessate. Amauri ha invece rifiutato il Genoa, ma restano club inglesi e club tedeschi a far la fila per prendere il giocatore in esubero a cifre modeste, si parla infatti di qualche milione di euro per il cartellino. Ad essere ormai fuori squadra anche Sorensen e Motta, il primo verrà ceduto in prestito, il secondo si cercherà di piazzarlo definitivamente. Per lui infatti dovrebbe esserci pure il Parma interessato.

Verrebbero prese in considerazioni anche le offerte per Grosso e per Toni, ma mancano potenziali acquirenti per i due giocatori, che potrebbero così arrivare a scadenza di contratto o a rescissione contrattuale pure loro.

Restano, per il mercato in arrivo, monitorate le situazioni di Montolivo e Ozil, il primo è praticamente fuori dal progetto Fiorentina per aver rifiutato il rinnovo, e il Milan lo segue ormai da tempo, così come la Juve e lo United. Ozil non sarebbe felicissimo a Madrid, incomprensioni di ruolo con Mourinho potrebbero pesare, ma forse più in estate che in inverno. Mentre potrebbe arrivare a sorpresa dal Barcellona quel Ibrahim Afellay che causa infortunio è rimasto fermo per troppo tempo, e che con i mille talenti spagnoli a stargli davanti ha serie difficoltà ad emergere nel gruppo di Guardiola.


Nessun commento:

Posta un commento