Piazza Juve

lunedì 28 novembre 2011

Made in Italy da TOP. Tre italiani per il grande salto di qualità bianconero

La partita contro la Lazio ha mostrato una buona Juventus, primi in classifica non per caso, ma contro il Napoli servirà qualcosa di più. Innanzitutto perché l'assenza di Marchisio si farà pesante, Pazienza è un centrale che non garantisce ne la stessa qualità ne lo stessa grinta di Claudio. Ma sembra invece che il mercato possa portare sorprese, o almeno la società avrebbe garantito la possibilità di arrivare ad un vero e proprio top player da strappare a suon di soldi. Per Tevez si parla di oltre 30 milioni di cartellino (pagati in parte con il cartellino di Krasic) e 9 milioni netti all'anno al giocatore. Ma considerando i mille esuberi, e la propensione per il made in Italy, ci sarebbero comunque ben tre giocatori italiani, da strappare a ben tre big team europei, che potrebbero far avanzare il livello medio di qualità della rosa, l'appeal e probabilità di portare nuovi trofei allo Juventus Stadium. [Per evitare inutili commenti, NOTA BENE: Non si tratta di notizie di mercato, ma solo di grandi opportunità che se prese potrebbero riportare la Juventus al pre-2006]



L'acquisto che smuoverebbe sicuramente di più gli equilibri è quello di un italiano al centro dell'attenzione mediatica da ormai un po' di tempo, ex nerazzurro ma con un brutto divorzio dai suoi ex colori capaci di ripulirgli la fedina, e una serie di litigi con la tifoseria bianconera che si potrebbero appianare a suon di prestazioni. Stiamo ovviamente parlando di Mario Balotelli, astro nascente del calcio italiano capace di convincere adesso anche in nazionale. Dopo un pessimo periodo causato dal suo comportamento da casinista e testa calda, adesso sembra diventare il giocatore che in molti si aspettavano potesse essere. Inizia a segnare con regolarità sia al Manchester City che con la nazionale italiana, un giocatore che nel tridente offensivo bianconero potrebbe fare la differenza. Cartellino sicuramente sopra i 25 milioni, ma il suo cuore per sua stessa ammissione è milanista, per cui in caso di cessione sarebbe sempre più vicino ai colori rossoneri che a quelli bianconeri.

Il secondo della lista è un centrocampista, in rottura con il suo club di sempre, e in scadenza di contratto a Giugno. Daniele De Rossi, campione del mondo del 2006 le cui prestazioni ultimamente non sembrano all'altezza del suo nome. Ma il suo arrivo sarebbe uno di quelli capaci di smobilitare i tifosi di qualunque parte del mondo. Il Real Madrid lo cerca praticamente da 5 anni, offrendo fino a 35 milioni di euro qualche estate fa. Adesso però con il cambio di dirigenza potrebbe scegliere l'addio alla squadra capitolina, in scadenza di contratto si potrebbe provare l'acquisto puntando sul suo cartellino. 6 Milioni annui potrebbero bastare, concorrenza permettendo.

Il terzo, il cui arrivo sembra ancora più improbabile dei precedenti, è il giovane centrale Ranocchia, di proprietà interista e al centro del progetto di rinascita "giovane" della seconda squadra di Milano. Il giocatore però potrebbe cedere alle lusinghe bianconere se la squadra diversamente onesta dovesse restare fuori da ogni competizione che conta, e se la Juventus riuscisse a tornare nei piani alti della classifica.

Tre giocatori capaci di smuovere gli equilibri, potenzialmente e non solo. Tre giocatori che oggi come oggi sono il top dei ruoli in Italia, esclusi i Marchisio e Chiellini di già possesso bianconero.

Una formazione tipo:

Vucinic Matri Balotelli
Marchisio Pirlo De Rossi
Chiellini Ranocchia Barzagli Lichsteiner

Buffon

Potrebbe veramente diventare un team all'altezza del nome JUVENTUS.


3 commenti:

  1. Si e Man.City, Roma e Inter aspettano voi per venderli... Ma se devi scrivere ste cazzate risparmia il tempo e pensa ad altro...

    RispondiElimina
  2. mai stato cosi daccordo con "ANonimo". E' un articolo senza capo ne coda..
    Trovati un lavoro che ti faccia stare lontano da penne, tastiere e fogli bianchi... altrimenti cerca di smuovere il tuo culo da quella scrivania, ed esci a cazzeggiare che e' meglio..

    RispondiElimina
  3. [Per evitare inutili commenti, NOTA BENE: Non si tratta di notizie di mercato, ma solo di grandi opportunità che se prese potrebbero riportare la Juventus al pre-2006] E se qualcuno leggesse, se magari ne avesse l'opportunità, potrebbe anche evitare inutili commenti.

    RispondiElimina