Piazza Juve

giovedì 27 ottobre 2011

Juve prima in classifica e in piena forma per battere l'Inter

Dopo la vittoria contro la Fiorentina per 2-1, con un primo tempo che ha visto la Juventus giocare praticamente da assoluta dominatrice del campo, nonostante il solo goal di vantaggio accumulato sugli avversari, ed un secondo che iniziato nel peggiore dei modi (meravigliosa azione di Jovetic per il loro momentaneo pareggio) ha comunque ridato i tre punti e il sorriso alla squadra bianconera, adesso arriva però l'Internazionale FC di Milano. Con una differenza rispetto il passato recente, noi ci presentiamo con 16 punti in classifica e primi solitari, loro con 8 e sul fondo della classifica.

Ma non è proprio così che stanno le cose, il potenziale dell'Inter è ancora alto, ma finalmente si vedono le crepe in una squadra che per troppi anni si è basata sulle qualità di giocatori over 30 che non potevano essere eterni. Contemporaneamente la Juventus gioca da sorpresa del campionato, alzi la mano chi si aspettava non tanto la posizione in classifica, quanto una squadra capace di imporre il proprio gioco in ogni partita e uscire dal campo con un possesso palla altissimo. Ma alla Juve non mancano i problemi, che sono principalmente due:

Attenzione difensiva, perché questa squadra non può sempre beccare goal dalle poche azioni avversarie. Non è neanche un vero e proprio problema dovuto ai difensori, che stanno anche dimostrando di essere all'altezza di questa maglia, ma quanto più di attenzione in alcuni azioni salienti del gioco, e per me, anche di incapacità di capire quando è meglio lanciare lontano o buttarla fuori, piuttosto che fare la giocata pericolosa al compagno per innescare nuovamente l'azione.

Precisione sotto porta, una squadra che arriva a dominare il campo e che si trova spesso a stare costantemente sotto la porta avversaria, come nel caso della Fiorentina, non può sprecare tutte quelle palle goal. Ciò è dovuto soprattutto al tipo di giocatori, paradossalmente molti di quelli comprati per fare questo lavoro, come Elia, Krasic e Quagliarella, si ritrovano spesso in panchina, in favore di Pepe, Giaccherini, Estigarribia. Lo stesso Vucinic spesso si è ritrovato a sbagliare in maniera clamorosa goal che pure Iaquinta avrebbe messo in porta, ma un grandioso Matri fin ora è stato capace di recuperare il tempo passato in panchina in queste prime giornate.

In particolare a migliorare la situazione potrebbe venire il nuovo modulo scelto da Conte, e auspicato in maniera GENERALE da quasi tutti i tifosi questa estate. Il 4-3-3 che ci vede come una delle squadre con il miglior centrocampo, attacco e difesa della Serie A. Senza voler esagerare, forse proprio il reparto centrale, con Marchisio-Pirlo-Vidal, può essere considerato il migliore di Italia.

Serve però che la squadra trovi solidità difensiva e ritrovi cattiveria sotto porta, il solo Matri non può sempre bastare. Contro l'Inter scopriremo perciò due cose, se noi siamo pronti a lottare per lo scudetto, e se loro sono davvero una squadra così scadente come la classifica dichiara fino ad oggi.


2 commenti:

  1. Ci rivediamo domenica mattina INTER-iuve 2a1 mi ci gioco la camicia magari con due rigori a nostro favore che non ci sono e poi ne riparliamo, forse non l'hai capito che è un campionato falsato a maggio ve ne accorgerete.

    RispondiElimina
  2. Il campionato è falsato dal 2006 ad oggi... nessuna novità. Ma questo non ci ha impediti di far male all'Inter, sia di Mancini, che di Mourinho che di Benitez negli anni

    RispondiElimina