Piazza Juve

domenica 18 settembre 2011

Siena 0-1 Juventus: Bianconeri ancora alla vittoria, ma partita poco brillante

A Siena contro i toscani la Juventus di oggi si è ripresentata con la formazione che aveva battuto con un poker di goal il Parma in casa, con le eccezioni di Grosso per De Ceglie (squalificato) e Vucinic per Del Piero. Una partita giocata dalla Juventus di Conte contro il Siena di Sannino, ma che aveva ancora in campo i vistosi segni che lo stesso Conte aveva dato ai toscani nella scorsa stagione. Due squadre speculari si potrebbe dire, soprattutto per i primi 45', o meglio, per i primi noiosi 45 minuti.

Nessuna azione degna di nota, diversi tiri da parte dei nostri, qualcuno in meno da parte dei senesi, ma ciò non è servito, alla ripresa per convincere i due tecnici a cambiare qualcosa. E allora si riprende, ma stavolta con Pepe e Giaccherini invertiti, e all'8avo minuto Matri, dopo una bella azione di Vucinic su passaggio di Giaccherini, la mette dentro e segna l'1-0.



Immediata la sostituzione del montenegrino ex Roma, al suo posto Vidal, per quello che diventa subito un 4-2-3-1, e lo stesso Vidal "rischia" di fare un secondo goal, qualche minuto dopo, ma stavolta non ci arriva e lancia alto sopra la traversa. In seguito ad entrare in campo saranno Bonucci per Chiellini, si se vi state chiedendo ma Bonucci Barzagli che coppia sono, siamo in due almeno, ma Conte l'ha pensata diversamente. E per finire Del Piero per Matri.

Partita noiosa e con poche azioni, soprattutto perché Pirlo, la nostra fonte di gioco, è stato veramente ben pressato stavolta, ma non sono mancate comunque le sue coordinazioni al gioco bianconero. Resta da capire se Giaccherini è stato preso per fare il titolare o la riserva, già ne ha giocate due su due, con prestazioni neanche così tanto eccezionali, lasciando in panchina Krasic, Elia e lo stesso Estigaribbia.

Comunque migliore in campo MARCHISIO, presente ad ogni azione difensiva e offensiva della squadra.
Peggiore in campo Giaccherini, ci sarebbe stato Vucinic se non si fosse salvato con l'azione del goal.

Fin ora sono 6 punti in due gare, che in ottica terzo posto sono ORO. Ricordiamo infatti che alla seconda giornata abbiamo già un notevole vantaggio di 5 punti su Inter e Roma, e di almeno 2 punti sul Milan, che stasera ha uno scontro diretto con il Napoli.


Nessun commento:

Posta un commento