Piazza Juve

mercoledì 7 settembre 2011

Foto Juventus: Attaccanti Stagione 2011-2012


Come per la scorsa stagione, anche per questa, pubblichiamo le migliori immagini dei nostri giocatori, pescate da Internet. Dopo quelle dei centrocampisti, e quelle dei difensori, vediamo gli Attaccanti, i sei giocatori, che qualcuno giudica un po' troppi, che compongono il nostro attacco sono Matri, Quagliarella, Vucinic, Del Piero, Iaquinta, Toni e Amauri

Alessandro MATRI

Giocatore della Juventus, ex del Cagliari, attaccante della nazionale Italiana. Classe 1984, arrivato a Gennaio 2011 e riscattato a Giugno, per circa 18 milioni di euro, ha già siglato, nelle sue prime 16 partite bianconere, ben 9 goal. Un ottimo biglietto da visita per una tifoseria che da anni vedeva in Del Piero l'unico baluardo offensivo di un certo livello






Fabio QUAGLIARELLA

Arrivato dopo una stagione sottotono vissuta al Napoli, nato nel 1983, il giocatore partenopeo ha subito fatto capire di non essere "lo scarto" che molti pensavano, in poche partite ha convinto a suon di goal (9 in 17 partite) la tifoseria, purtroppo a Gennaio finisce la sua rincorsa verso quota 20 goal, causa infortunio che lo terrà fuori dai campi di calcio fino all'inizio di questa nuova stagione

Alessandro DEL PIERO
Alex Del Piero, non più un giocatore, ma una leggenda vivente, dal 1993 stabilmente alla Juventus, con questi colori ha vinto tutto, da campionati nazionali a quelli europei, campionati primavera inclusi. Grazie anche ai suoi goal, con la Germania in semifinale, e con il rigore contro la Francia, siamo arrivati in vetta al mondo con la nostra nazionale. Quest'anno chiuderà la sua carriera per passare, molto probabilmente, ad un ruolo di dirigenza e rappresentanza nella stessa società. Con 205 goal su 490 partite il giocatore rappresenta uno dei migliori goleador di sempre dell'Italia e della nostra squadra.




Mirko VUCINIC









I tifosi hanno vissuto ben 3 mesi di calciomercato con i sogni di Aguero e Rossi, alla fine la scelta è stata verso il montenegrino ex Roma, ma di una seconda scelta non si può parlare. Ottimo attaccante, (1983) eccellente fantasista, arrivato per 15 milioni di euro, rappresenta uno dei migliori colpi di questo mercato italiano, anche perché l'unica cosa che gli si può rimproverare è l'assenza di costanza, se l'allenatore riuscirà a fargli esprimere ogni partita il 100% del suo potenziale, sicuramente nessuno rimpiangerà per questa stagione l'argentino o l'italo americano.

Luca TONI
Arrivato a Gennaio a zero euro, dal Genoa, è il quinto attaccante in ordine di preferenza per la squadra, nato nel 1977 alla Juve molto probabilmente chiuderà la carriera. Di lui i tifosi però non possono lamentarsi, nonostante non sia più il campione che prima a Firenze e poi in Germania era stato, ha già firmato 2 goal alla Juventus su 14 partite, non una cifra alta, ma diamogli anche conto di averne messi in rete altri 2 poi ingiustamente annullati, e che la maggior parte delle sue presenze è stata negli ultimi minuti di gara.

Vincenzo IAQUINTA
Il primo dei bianconeri in attacco in esubero, il giocatore del 1979 è stato per anni un ottimo attaccante, ma le ultime due travagliatissime stagioni dal punto di vista fisico ne hanno fortemente minato le prestazioni. Nonostante questo il giocatore ha ancora molto mercato all'estero, Inghilterra e Russia in particolare, e la società ha proprio per questo visto malamente il suo rifiuto alla cessione. Comunque per lui, 30 goal su 80 presenze in bianconero, la società si impegna a farlo tornare l'utile giocatore di un tempo.

AMAURI
Non sarebbe dovuto restare alla Juventus, Parma, Genoa, Fenerbache, Marsiglia erano interessate, la società era disposta a pagarlo profumatamente per salutarlo, dopo stagioni e stagioni di anonimato. Un inizio con 12 goal da Settembre a Dicembre, poi un infortunio, e la bellezza di soli 5 goal in due stagioni. La società non è disposta più a dargli fiducia, e i tifosi lo hanno ampiamente fischiato, ma in scadenza di contratto ha preferito la panchina per potersi poi la prossima stagione svincolare a zero euro. Una delusione più dal lato umano che da quello sportivo, speriamo di dirgli addio il prima possibile.



2 commenti:

  1. Daccordo per quanto concerne Matri, Del Piero, Quagliarella e Vucinic.

    Un discorso diverso lo farei per gli altri tre attaccanti, che sono esuberi (a quel punto non era meglio tenere Trezeguet come riserva di gran lusso??):

    Toni: è un ex calciatore (lo era già due anni fa quando fu scaricato dal Bayern), è stato un errore prenderlo dopo che lo avevano scaricato anche Roma e Genoa.

    Iaquinta: anche questo è un ex calciatore. Non credo abbia molto mercato, in quanto ultimamente è forte solo nel "tiro". La società potrebbe fare qualcosa, anche come caso umano?

    Amauri: è sempre stato un mezzo giocatore, nel senso che non è in grado di giocare in squadre di livello alto. Quindi a livello umano si sta comportando da mediocre, quale è sempre stato.

    RispondiElimina
  2. matri e del piero per me sono stati i più forti!!!!

    forza juventus!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina