Piazza Juve

mercoledì 24 agosto 2011

Occhio all'Udinese, Marotta dovrebbe dare più di un occhiata in casa Pozzo

La partita di Champion's League tra la squadra di Udine e l'Arsenal si sta concludendo con un risultato molto triste per la squadra italiana, l'eliminazione dalla Champion's League nata dopo due ottime prestazioni tra andata e ritorno e un primo tempo della partita appena finita giocato alla grandissima dagli uomini di Guidolin, e proprio da queste due partite, in cui tutti avrebbero scommesso su una Udinese schiacciata senza Sanchez, Inler e Zapata, viene evidente come le qualità di diversi giocatori della squadra bianconera di Udine possano essere più che attenzionate per le prossime sessioni di mercato della Vecchia Signora.

Il primo da tenere d'occhio è proprio l'allenatore, Guidolin ha dimostrato più volte di meritare il passaggio in una big, e anche in questa Udinese che cede i suoi pezzi pregiati è riuscita a presentarsi a Londra e poi ad accogliere l'Arsenal non come una provinciale qualsiasi, ma come una squadra organizzata e vogliosa di vittoria. Purtroppo quelli hanno Van Persie e Walcot che non sono proprio alla portata economica del club friulano.



Il giocatore da prendere assolutamente in considerazione, per la fascia sinistra poi, è Armero, prestazione maiuscola la sua, a celebrare una stagione vissuta molto positivamente. Può giocare sia terzino che centrocampista esterno, e sarebbe un colpo niente male.

A centrocampo anche Badu sembra essere uno dalle mille potenzialità, capace di rendersi pericoloso in attacco e ad essere ovunque nel centrocampo della squadra di Guidolin, ottimo recupera palloni in un modulo come il 4.2.4 di Conte sarebbe potuto essere un acquisto determinante.

Il terzo giocatore che ha impressionato tanto è Handanovic, il nostro Buffon non è eterno, e Storari si dice sia candidato alla cessione (ma dubito assolutamente di questa voce), e questo portiere sarebbe un sostituto adeguatissimo, uno dei primi in Europa.

Tre giocatori, ed un tecnico, che se questa stagione andasse male, potrebbero essere tre giuste pedine per ripartire. Stavolta programmando un ritorno in grande stile sul medio periodo, piuttosto che accaparrandosi 28enni all'apice della valutazione per tentare subito il tutto per tutto.


Nessun commento:

Posta un commento