Piazza Juve

domenica 28 agosto 2011

Elia e Rhodolfo alla Juventus. Esterno sinistro e Centrale Difensivo

Sembrerebbe chiara ormai la volontà della società, non si vogliono solo prendere due giocatori qualsiasi per i ruoli di esterno sinistro e centrale difensivo. Non si vuole solo andare a coprire due buchi in rosa, ma dopo gli arrivi di Vucinic, Lichsteiner e Pirlo, sui 28 i primi due, e oltre i 30 il terzo, gli ultimi due arrivi gli si cerca giovani e di qualità. Dinamici potrebbe essere un altro aggettivo da affibbiare ai giocatori seguiti.

Sfumato Lugano che andrà al Paris Saint Germain, che ormai sui 30 anni non sembrava un investimento adatto secondo Marotta e Conte, probabilmente pesa per lui la questione di non aver mai giocato in un club europeo di un certo spessore in Europa, e bisognerebbe interrogarsi sul perché, si cerca ancora in Sud America per il ruolo, l'alternativa più semplice sembra essere Bruno Alves dello Zenit San Pietroburgo, in cambio proprio di Bonucci, mentre il giocatore primo nella lista dei desideri per la società è Rhodolfo. Non conoscete chi sia? Tranquilli, siete (siamo) in buona compagnia, ma da quanto emerge sul web in merito al giocatore stiamo parlando di una grande promessa del calcio brasiliano, centrale difensivo del San Paolo, nazionale verde oro, il giocatore viene etichettato come "il nuovo Lucio", viene considerato un centrale di velocità, di tecnica (raramente butta la palla a casaccio, qualità fondamentale per il gioco di Conte), e per soli 24 anni una vera e propria stella nascente nel panorama calcistico sud americano. Ma il club del San Paolo non ha serie intenzioni di cederlo, si dice che abbia già rifiutato una proposta, della stessa dirigenza, di 10 milioni di euro, cifra importante per un giocatore che prima della Copa America aveva attirato su di se gli obbiettivi di diversi dei soliti club scopri talento, come l'Udinese, ma per "soli" 5 milioni. La società juventina avrebbe però l'accordo con il giocatore, per cui si cerca adesso di fare pressione al club per centrare l'arrivo dell'ultimo tassello difensivo in entrata per questa sessione di calciomercato.


Il secondo obbiettivo, questo per la fascia sinistra, resta Elia. L'Amburgo, ultimo in classifica, avrebbe alla fine ceduto, anche dopo lo scarso rendimento dell'olandese, e la società bianconera avrebbe pure trovato un accordo economico adatto, 10 milioni totali che potrebbero essere dimezzati dall'inserimento di una contropartita tecnica come Amauri. Il giocatore olandese, anch'esso 24enne, viene ultimamente "spiato" da Wenger, che dopo il passaggio del turno con il suo Arsenal, in Champion's League, avrebbe intenzione di rafforzare la rosa con le solite pedine giovani da lanciare sul panorama internazionale. Ma la Juventus ormai starebbe molto in vantaggio, c'è chi addirittura come Tutto Sport rilancia le visiste mediche per l'olandese già per domani. E non è neanche improbabile, se la trattativa è in fase avanzata, che ciò sia vero, considerando che il mercato si chiude fra soli 3 giorni. 


Nessun commento:

Posta un commento