Piazza Juve

lunedì 22 agosto 2011

Conte, speriamo abbia capito. Fase difensiva inesistente, attacco male assortito, e pochi segnali incoraggianti

Il Trofeo Berlusconi di ieri ha visto scendere in campo Milan contro Juventus, anzi, il Milan delle riserve, considerando che mancavano almeno 3 titolari, come Ibrahimovic, Thiago Silva e Pato (mica roba da poco), e una Juve quasi completa ormai.

Il risultato, 2-1 per i rossoneri, è un dato pur lusinghiero per questa Juve, che francamente per l'intero primo tempo, e per una buono quarto d'ora nel secondo tempo, sembrava una squadra incapace di tenere il campo. E se il Milan avesse avuto Ibrahimovic in attacco probabilmente staremmo a parlare di disfatta e goleada.

Dicevamo sul modulo di Conte? Quello che dicevamo lo dobbiamo confermare, una fase difensiva assolutamente insufficiente, quando la squadra scende in campo con Matri e Vucinic in attacco, Krasic a destra, Vidal a sinistra chiamato a fare l'esterno (ruolo in cui speriamo non rivederlo mai più), un duo Pirlo - Marchisio non può far da filtro adeguato. Speriamo che Conte riesca a capire quello che è un dato di fatto, il 4.2.4 non è un modulo da big, non è un modulo per vincere o convincere, ma è un modulo da Zeman.

Non possiamo stavolta, e lo dico veramente, prendersela con Marotta, i nuovi arrivi, Lichsteiner e Pirlo su tutti ieri sera, sono stati i migliori in campo, sempre presenti e tra i pochi a fare la differenza. Vucinic non riesce a dialogare invece con Matri, entrambi ragionano troppo da prima punta, mentre con Del Piero riesce ad intendersi perfettamente fin dal primo passaggio. Non resta che sperare in un ritorno in ottima forma di Quagliarella allora, ma nonostante questo, Vucinic sembra veramente un ottimo acquisto, nonostante ieri sembrasse fuori forma riesce a fare goal e a mettere più volte belle palle in mezzo.



Assolutamente da rivedere Vidal, a sinistra non può giocare, ma questo lo sapevamo in tanti, mentre da bocciare senza se e senza ma il trio Bonucci, Chiellini, Buffon. I primi due non sembrano riuscire a opporsi a nessun attaccante milanista, Buffon invece non è neanche paragonabile a quello di un tempo, anzi, oggi se lui non fosse Buffon, Storari starebbe in prima squadra a fare da titolare senza nessun dubbio. Non è per i goal presi, nessuno dei due goal fatti in porta secondo me potevano essere "presi", ma non ha dato neanche l'impressione di poterci riuscire. Forse è fuori forma, forse deve recuperare, forse dobbiamo dargli tempo, ma ormai qui si sta dando tempo, troppo tempo, a tutti.

Krasic invece non può essere l'uomo che fa la differenza in un top team, un buon giocatore sicuramente, ma non è stato capace una sola volta di fare un cross decente o un tiro mirato. Ottima corsa, ottima grinta, un tipo di giocatore che fa sempre bene avere in rosa, ma non può essere lui il giocatore su cui puntare. De Ceglie invece in difesa sembra essere migliorato, ma è invisibile in fase offensiva, forse su richiesta del tecnico.

Una nota positiva, che mi piace marcare nuovamente, è Pasquato. Il giocatore ha dimostrato ieri sera di avere corsa, dribbling, un ottimo tiro e uno spirito di sacrificio non comune neanche tra i giovani primavera italiani degli ultimi anni. Chiediamo Marotta di credere in questo giocatore, che può veramente dimostrarsi il colpo a sorpresa della prossima Juventus.

Urgono interventi, in difesa, invece. Alex o Lugano, personalmente prenderei entrambi, da contrapporre ad una coppia titolare Bonucci-Chiellini. Serve un giocatore a sinistra, abbiamo appena parlato di Pasquato, ma a 20 anni non possiamo dargli il peso di essere titolare inamovibile. Afellay è il nome migliore per il ruolo, Giaccherini il giocatore che non serve.


7 commenti:

  1. .......spiace dirlo...ma Conte è stata una scelta inadeguata x la guida di una squadra che avrebbe velleità di tornare ai vertici che le competebbero...purtroppo presumo anche la coppia Agnelli-Nedved( ma come si fà a non aver permesso che Mazzarri venisse alla guida della squadra?... e si che Marotta una cosa buona, stavolta, era riuscito a farla. Come l'anno scorso con Del Neri, vedremmo tanti cross....e cross...e ancora cross!....ma la posizione in classifica ci vedrà flottare, per l'ennesima volta, fra il 6° e 8° posto......

    RispondiElimina
  2. Speriamo di no, anche perché la rosa sarebbe ampiamente da terzo posto, quindi non ci sono scusanti in questa stagione

    RispondiElimina
  3. Io l'ho detto in tempi non sospetti che Conte faceva la fine dei vari Ferrara,Zac ecc. per fare una squadra vicente non serve un allenatore di serie B bandiera della mitica Juve plurivincente, ed A.Agnelli pensa che la storia dello scudetto serve a fare una garade squadra e per assurdo se vi ridaranno lo scudo, eper iprossimi 20 anni non vincere niente ed arrivare 5,6,7 va bene? Vi stanno buttando fumo negli occhi per nascondere i loro problemi di incapacità.

    RispondiElimina
  4. Assolutamente via dalla juve uno come marmotta...con i suoi motta martinez rinaudo traore' zigler, licstainer e compagnia......dirigente da terza categoria altro che juve......lui conosce solo parametri 0 prestiti e al massimo comproprieta'......allora delle due l'una: o i soldi ci sono e marotta e' un somaro patentato....oppure i soldi non ci sono e allora per cortesia non facessero annunci roboanti fin da marzo scorso......per poi prendere la solita masnada di pippe assortite

    RispondiElimina
  5. Ziegler e Lichstainer che avrebbero di male? Uno è stato un ottimo terzino sinistro, reduce da una brutta stagione ma venuto gratis, l'altro è uno dei migliori terzini destri della Serie A, anche ieri lo ha dimostrato. Il problema qui è innanzitutto Conte, la nostra rosa oggi è ampiamente da terzo posto, se non ci arriverà è anche colpa sua

    RispondiElimina
  6. Ma scusate se c'era Storari secondo voi la punizione di Sedorf la parava? Ma fatemi il piacere neanche Mandrake la prendeva.Poi se si vuole continuare a gettare merda su un giocatore siete liberi di farlo ma per favore non diciamo castronerie!!!

    RispondiElimina
  7. Libero di avere la tua opinione, ma guarda le azioni da goal, praticamente la palla entrava da un lato, e Buffon era dall'altro. In porta sembrava spaesato, in una azione piuttosto che afferrare la palla a messo i pugni e la spinta lontana, segnale che non si sente sicuro.

    RispondiElimina