Piazza Juve

venerdì 12 agosto 2011

Altri due arrivi per superare Napoli e Inter

Mancano 19 giorni per la chiusura del calciomercato estivo in vista della stagione 2011-2012, gli arrivi richiesti da Conte per ultimare la rosa sono due, un difensore centrale ed un esterno di sinistra. Ovviamente tengono banco anche le cessioni, Amauri ormai dovrebbe essere con un piede fuori Torino, si valutano le varie offerte arrivate per il brasiliano, mentre anche l'agente di Iaquinta comincia a parlare di possibile cessione. Grygera e Grosso potrebbero ottenere una rescissione contrattuale, e Martinez ha ancora abbastanza mercato.

Quindi le forze sarebbero concentrate sugli arrivi, come già detto l'esterno sinistro e il centrale difensivo.
Per l'esterno il nome preferito da Conte e Marotta è Perotti del Siviglia, ma la società iberica non ha intenzione di privarsene per meno di 20 milioni, cifra considerata troppo alta per il momento. L'alternativa è Vargas della Fiorentina, il peruviano viene valutato circa 15 milioni, ma la società viola preferirebbe uno scambio alla pari con Quagliarella, difficile che la trattativa vada in porto con queste richieste, Marotta ha risposto con Amauri più 10 milioni, ma qui il problema è lo stipendio del giocatore, mentre sarebbe stata scartata dai viola l'offerta contente Martinez, che non attira molto Corvino, nonostante Mihajlovic vorrebbe il giocatore già allenato con tanto successo a Catania.



In difesa si complica Lugano, la richiesta del giocatore è di 4 milioni annui di stipendio, la società vorrebbe invece virare su Alex del Chelsea, con Rolando del Porto pronto ad accasarsi a Londra, il giocatore potrebbe approdare a Torino con la formula del diritto di riscatto fissato a circa 10 milioni. Sarebbe il colpo per il salto di qualità della fase difensiva. Resta sotto osservazione anche il giovane compagno di nazionale di Lugano, ovvero Coates. Per lui 7-8 milioni potrebbero bastare, ma si cerca un giocatore di maggiore esperienza per quest'anno e le stagioni prossime, volendo puntare ancora su Bonucci per il futuro.

Questi due colpi dovrebbero servire nelle intenzioni della società per lanciarci per la lotta al secondo-terzo posto. Se infatti la società interista dovrebbe privarsi di Eto'o come si dice, o addirittura pure di Snejder, con un tecnico nuovo in panchina, un rimpiazzo (Tevez) non all'altezza del sostituito, e i pezzi importanti della rosa come Zanetti, Maicon, Chivu, Milito, Cambiasso sopra i 30 con un rendimento in netto calo, anche la possibilità di lottare per la medesima posizione con la società interista non è da eliminare.

Il Napoli ha aumentato la qualità della sua rosa, da molti viene data come concorrente per lo scudetto, ma è importante per una riconferma della squadra partenopea che Cavani riesca a ripetere il rendimento della scorsa stagione, e che la squadra regga il doppio impegno con la Champion's League, senza affaticamenti o infortuni, praticamente inesistenti la scorsa stagione. Inoltre un indebbolimento della rosa potrebbe avvenire qual'ora l'Inter decida di prelevare Lavezzi in sostituzione di Snejder, mossa ottimale per le ambizioni bianconere, in quanto non sarebbe sufficiente a colmare il vuoto dell'olandese nella rosa interista, e contemporaneamente indebbolirebbe la rosa napoletana.

Citiamo inoltre il New York Times che qualche giorno fa ha definito la Juventus, e la Roma in Italia, tra le squadre rivelazioni della prossima stagione in Europa, insieme a Paris Saint Germain, Manchester City e Malaga. Speriamo di dare ragione agli americani


Nessun commento:

Posta un commento