Piazza Juve

lunedì 11 luglio 2011

Mercato Juventus 2012: Arrivi e Partenze, da Rossi a Vidal, a Sissoko e Martinez

Il mercato è quasi ufficialmente sbloccato, dopo i colpi Pirlo,Ziegler,Lichsteiner,Pazienza avvenuti in pochi giorni, la società sembra aver trovato la quadratura pure dal punto di vista delle cessioni. Sissoko sembra definitivamente essere entrato nelle mire del Real Sociedad che lo tratta per circa 6 milioni, mentre Grosso si starebbe convincendo del suo futuro a Dubai, Brazzo Salihamidzic ha già lasciato la squadra per la scadenza del contratto, e si prepara all'addio anche Grygera vicinatosi a club della Bundes. Per Martinez la Fiorentina starebbe seriamente pensando al giocatore, anche qui si tratta di una cifra di circa 6-7 milioni, ma la società preferirebbe cederne la sola metà nella speranza di ammortizzarne la minus-valenza la prossima stagione.

Restano bloccate le situazioni di Amauri, Iaquinta, Melo e Storari. Mentre il mercato in uscita inizia a sbloccarsi, gli ultimi arrivi sono stati individuati e le trattative arrivano a concludersi, arrivi che coinvolgono tutti i settori del campo, dalla difesa all'attacco.

Il colpo principale è quello ormai annunciato di Giuseppe Rossi, per lui il Villareal chiede 30 milioni, ma la società non sarebbe intenzionata a ragionare su certe cifre, l'ultima offerta rimane quella di 20 milioni più il cartellino di Motta.

A centrocampo invece l'uomo atteso è Vidal del Bayern Leverkusen, dovrebbero bastare le prossime due settimane per concludere la trattativa, sulla base di circa 10-12 milioni di euro.

Resta il dubbio sull'esterno sinistro, Vucinic sempre più defilato, la scelta rimane su due extracomunitari, Vargas della Fiorentina e Danilo del Santos, quest'ultimo rappresenterebbe un acquisto in prospettiva, ma il giocatore della viola darebbe più garanzie nell'immediato.

In arrivo anche due giocatori dalla Sampdoria, Poli a centrocampo e Gastaldello in difesa, il primo in prospettiva per sostituire Pirlo dalla prossima stagione, e Gastaldello per rinforzare il reparto difensivo.


Nessun commento:

Posta un commento