Piazza Juve

mercoledì 27 luglio 2011

Lugano e Berbatov i low cost che ti cambiano una stagione

Non siamo polli da spennare, alla fine è questo quello che ne esce dalle trattative per Rossi e Aguero, certe cifre per i due giocatori sono assurde, e se c'è una cosa che non fa parte del dna della vera juve è quello di spendere e spandere come se avessimo le mani bucate, lasciamo agli interisti tale prerogativa.
Su Rossi si continua a lavorare però, potrebbe arrivare a fine Agosto, dopo i preliminari di Champion's League, mentre resta pista calda anche quella per Mirko Vucinic, nonostante l'interesse del Manchester United di Sir Alex Ferguson, ma proprio dalla squadra inglese potrebbe arrivare un rinforzo low cost per il reparto offensivo.

Se vogliamo analizzare francamente il nostro attacco, Matri e Quagliarella oltre a poter giocare insieme, sono due che avrebbero già dimostrato di poter raggiungere quota venti goal a stagione, e di poter stare in una squadra che lotta per certi obbiettivi. La spesa per un "top player" in attacco è più una mossa mediatica che sensata, infatti l'abbandono di tutte le trattative fatte a certe cifre serve proprio a dimostrare tale tesi, non abbiamo bisogno di dissanguarci per giocatori che non sposterebbero di molto gli equilibri. L'unico su cui la società punterebbe senza problemi di costi è Carlos Tevez, ma un suo arrivo è a dir poco impossibile.



Potrebbe arrivare invece Berbatov, attaccante trentenne del Manchester United capocannoniere della scorsa stagione dei red devils, per lui presentata una offerta di 8 milioni. Sarebbe il rinforzo di esperienza e qualità a basso prezzo che potrebbe rivelarsi la sorpresa migliore della stagione. Sempre sulla stessa strada anche Lugano, 30 anni, difensore dei campioni del Sud America, per cui la clausola rescissoria di soli 3.5 milioni con il Fenerbache ne semplificherebbe di molto l'approdo in bianconero. I due andrebbero ad integrare con sicurezza ed esperienza i reparti difensivi ed offensivi, e non è improbabile vederli spesso titolari. Nonostante l'età sarebbero due arrivi che potrebbero cambiare molto in meglio la squadra.

Anche se ancora manca l'esterno sinistro di centrocampo, quello si che deve essere un titolare che fa la differenza


3 commenti:

  1. Quest'anno la Juventus deve fare tutto tranne che rischiare con investimenti costosi e non affidabili (ci ricordiamo tutti delle follie fatte per Melo, Diego, Tiago, Amauri etc. etc.).

    L'"operazione Pirlo" è un esempio in tal senso.
    Le proposte di Lugano e Berbatov mi sembrano sensate e sulla stessa scia: si tratta di professionisti esperti ed economici, su cui puoi contare in qualsiasi momento.
    Si viene così a costruire una squadra solida e in grado di sostenere la crescita di "giovani" interessanti in chiave futura (Bonucci, Marchisio, Camilleri, De Ceglie etc. etc.)

    RispondiElimina
  2. su lugano dico di si, invece su berbatov no; in attacco abbiamo anziani come del piero e toni....quindi ci vorrebbe un attaccante giovane e forte, un top player!!!!

    RispondiElimina
  3. la mia formazione: buffon lichtstainer vargas pirlo lugano chiellini krasic vidal benzema marchisio quagliarella!

    RispondiElimina