Piazza Juve

venerdì 1 luglio 2011

Juve 2012: Non solo Aguero. Tutti i giovani nel mirino bianconero

Quest'anno la società non vuole solo migliorare la rosa per la prossima stagione, ma anche ringiovanire la squadra con giovani di talento che possano permettere nel tempo, senza ulteriori esborsi, di far crescere qualitativamente la rosa bianconera.

Oltre Sergio Aguero, che comunque ha soli 23 anni, infatti nel mirino bianconero ci sono molti altri giocatori, provenienti da diversi campionati, con una età compresa tra i 18 e i 24, e che arrivano nell'intenzione di creare la base solida e giovane del futuro juventino.



Un primo giovane, di ritorno da anni di prestito, è lo svedese Ekdal, su di lui la società ha fatto capire di credere, molto probabilmente verrà ancora mandato in prestito, c'è chi parla di usarlo come oggetto di scambio, dato il valore di mercato vicino ai 6 milioni di euro, ma molti altri vedono nel giocatore un possibile futuro centrocampista bianconero, soprattutto in vista della partenza di molte pedine, e del pensionamento fra due stagioni di Pirlo, il giocatore, che di qualità ne ha abbastanza, potrebbe tornare alla base per rivestire i colori bianconeri.

Un altro giovane, anzi due, già bianconeri sono i fratelli Appelt, uno è un giovane centrocampista difensivo, l'altro, quello per cui la società ha fatto l'investimento maggiore, è un trequartista abbastanza conosciuto in Sud America, nonostante i soli 18 anni, sono stati visti come la soluzione ideale per il futuro del centrocampo bianconero. Molti parlano infatti della possibilità di vedere il giocatore già in rosa ufficiale da questa stagione.

Tra i seguiti con attenzione c'è poi Eljero Elia, il giocatore della Budes Liga, sarebbe considerato come l'alternativa principale a Vucinic, e comunque come una pista da non scartare comunque vadano le cose. In particolare l'olandese avrebbe già fatto vedere quello di cui è capace come esterno, agli scorsi mondiali in Sud Africa, quando le sue prestazioni ne fecero impennare la valutazionea a 15 milioni di euro.

Beck, il terzino destro che rimane in orbita bianconera, è un altro pallino di Marotta, che si arrivi a lui quest'anno è improbabile, ma la società sta comunque cercando di portarlo come vice di Lichsteiner, il suo arrivo sarebbe un ulteriore segnale di voler puntare sui giovani.

Ancora giovane, nonostante la sua fama ormai sia europea, è Fernando, centrocampista difensivo del Porto la cui valutazione oscilla sui 15 milioni, se dovesse partire Melo lui sarebbe il principale indiziato a sostituirlo. Strapparlo al Porto e alle avanches del Chelsea di Villas Boas sembra improbabile, ma la società bianconera non ha intenzione di arrendersi prima che i giochi siano conclusi.

Sempre in orbita bianconera, ma più defilato anche Rolando del Porto, compagno di squadra di Fernando. Resta invece affascinante l'indiscrezione di mercato data a SportItalia da Caliendo che vorrebbe l'esterno destro Danilo praticamente bianconero. Nonostante sul giocatore ci siano da tempo Milan e Benfica.


Nessun commento:

Posta un commento