Piazza Juve

domenica 5 giugno 2011

Mercato Juve: Arrivi e Partenze per il nuovo 4-3-3 di Conte

Tanto movimento nel mercato Juve, dopo l'ingaggio di Pirlo, Ziegler e Pazienza a parametro zero, si tentano ancora 4 obbiettivi. Un centrocampista di qualità, due terzini destri e un attaccante. I soldi stavolta non dovrebbero mancare, le cessioni fatte nel giusto modo permetterebbero alla società di guadagnare un bel tesoretto capace di finanziare in buona parte i prossimi arrivi.

Amauri e Iaquinta sono quasi totalmente fuori da ogni futuro progetto Juve, Marotta sta lavorando per piazzarli alla Roma, due al prezzo di uno, quel Mirko Vucinic in rotta con la società romana e che piace molto a Torino, si aspetta di capire se il nuovo allenatore della Roma, Luis Enrique molto probabilmente, e Sabatini daranno il via libera all'operazione, che potrebbe favorire gli stessi giallorossi volenterosi di sostituire il non-confermato Boriello con un'altra prima punta. L'arrivo di Vucinic dovrebbe eliminare la possibilità di vedere un big in attacco, causa mancanza della Champion's League gli affari si stanno complicando sempre più. In attacco dovrebbero essere confermati Matri e Quagliarella, Del Piero sicuramente giocherà la sua ultima stagione, e Toni dovrebbe restare se non si trovano ulteriori alternative low-cost.



In difesa due arrivi e quattro partenze, Rinaudo, Motta e Grygera sono sulla lista degli addi, Rinaudo non riscattato, Motta dovrebbe essere riscattato e rigirato in qualche operazione di mercato, Grygera invece avrebbe il futuro in Germania. In arrivo, quasi certamente Beck, 5-6 milioni il suo cartellino in scadenza e poi altri 6 milioni per Cassani o 8-9 per Lichsteiner, in modo da avere una coppia di terzini di buon affidamento sia a destra che a sinistra (Ziegler e De Ceglie). Sorensen dovrebbe restare in bianconero, spostato però al centro insieme a Barzagli come sostituti della coppia titolare Chiellini - Bonucci. Anche Storari sembra lontano dalla Juve, ancora Roma per lui, ma anche Genoa e Fiorentina (se parte Frey).

A centrocampo si compirà una mezza rivoluzione, con Felipe Melo in rotta di addio, per lui 15 milioni e la strada spianata per il Real Madrid o l'Arsenal, in arrivo Inler al suo posto. Dovrebbe restare invece Sissoko, si dice che Conte voglia rilanciarlo, anche Krasic e Pepe dovrebbero essere riconfermati, oltre che l'ovvio Marchisio. Resta da definire la situazione di Martinez, che potrebbe essere ceduto in qualche scambio o tenuto un altro anno nella speranza di affermarsi, e quella di Aquilani, se le pretese del Liverpool scendessero a 10 milioni, anche per lui ci sarebbe la conferma. Per cui, con Marchisio, Sissoko, Pirlo, Inler, Pazienza, Pepe, Krasic e forse Aquilani, sembra indubbio che qualcuno sia di troppo se Conte vorrà applicare il suo 4-2-4 alla lettera, molto più probabile un 4-3-3, con Pepe e Krasic avanzati in attacco e con Inler,Pirlo,Marchisio e Aquilani,Pazienza,Sissoko a centrocampo.


Nessun commento:

Posta un commento