Piazza Juve

venerdì 17 giugno 2011

Juventus: Ora parte il piano B. Higuain, Elia, Rolando, Beck e Lichsteiner

Avevamo visto iniziare il calciomercato con una serie di colpi fatti consecutivamente dal nostro dg Marotta, poi trattative su trattative e la confusione sulla nuova Juventus che torna.

L'arrivo di Conte in panchina, seguito da Pirlo, Ziegler e Pazienza, sarà condito da altre new entry e da molte cessioni. Il progetto iniziale prevedeva Aguero o Benzema, e Mascherano per il centro campo, in seguito si era deciso di puntare su Diarra del Real Madrid in una maxi operazione da lasciare stupiti (leggere: Maxi scambio Juve-Real) ma le ultime giornate sono servite in definitiva a chiarire le idee della dirigenza, che avrebbe pronto il piano B, che prevede un solo campione e diverse giovani promesse


Il Real Madrid gioca un ruolo anche in questo secondo scenario, visto che Mourinho sembra possibilista sulla partenza di Higuain si aprono le porte per nuove trattative di scambio con Melo, Diarra infatti potrebbe accettare una squadra come il Fenerbache, disposta a concedergli lo stipendio ambito, e allora Melo andrebbe in Spagna, insieme a 10-12 milioni, per far posto alla Juventus a Higuain, che insieme a Matri, Quagliarella e Del Piero completerebbe il prossimo attacco.

Il top player arriverebbe per far contenta la tifoseria, ma dopo le dovute cessioni a centrocampo, con Martinez su tutti verso l'Udinese, potrebbe trovare posto in questa squadra il ragazzo che da due anni viene periodicamente accostato alla Juventus, Eljero Elia, cartellino valutato sugli 8-10 milioni, e buone speranze per un giovane che già l'anno scorso con la sua Olanda si mise particolarmente in mostra ai mondiali del Sud Africa.

In difesa le cessioni di Grygera e Motta porteranno alla necessità di ben due nuovi terzini, primo fra tutti Lichsteiner, in arrivo alla Juventus dalla Lazio per circa 10 milioni, a seguire l'uomo seguito da mesi e mesi è Beck, in scadenza di contratto si tratta per 5 milioni circa di cartellino.

Sorensen lascerà la squadra per giocarsi un posto da titolare altrove, e allora resta qualcuno che possa coprire il ruolo in panchina, o che possa addirittura panchinare Bonucci, e per circa 15 milioni il più ricercato dalla società è Rolando del Porto.

Nonostante la forte concorrenza per molti dei giocatori scelti, si potrebbe prospettare per la prossima stagione di vedere una squadra veramente giovane con molti pezzi interessanti, pronti a portare più qualità in un organico di "soldatini" poco avvezzi a finezze calcistiche.


Nessun commento:

Posta un commento