Piazza Juve

domenica 19 giugno 2011

Juventus: dai 13 giocatori in esubero i soldi per arrivare ai 2 Top Players e non solo

Andrea Pirlo, Reto Ziegler, Michele Pazienza e (probabilmente) Stephan Lichsteiner. I primi acquisti del mercato estivo, un regista ormai un po' troppo avanti con l'età, un buon terzino sinistro, un discreto centrocampista e un buon terzino destro. Sicuramente un miglioramento della rosa, ma possiamo metterci la mano sul fuoco che da soli sarebbero insufficienti anche a garantire un miglioramento rispetto l'annata attuale. Manca troppo, troppo da cambiare per pensare che da soli questi,seppur discreti, innesti possano cambiare il volto della squadra.

Secondo quanto trapela sul web e dai giornali, un attaccante (Aguero o Higuain) e un esterno offensivo (Vucinic o Nani) dovrebbero essere le prime scelte della società per concludere il mercato, ma arrivare ad ognuno di essi comporta spese che difficilmente è ipotizzabile siano copribili con il solo aumento di capitale. Una intera squadra in esubero infatti sta per lasciare la società, ma piazzarli dopo avergli strapagati o regalato stipendi d'oro, è una mission impossible che sembra ardua da portare a compimento.

I giocatori in esubero soni:


Storari, per lui una valutazione vicina ai 4 milioni, il Genoa potrebbe fare un offerta
Grosso, 1 milione è il massimo che si potrebbe pretendere, ma non c'è la fila per lui
Grygera, 1 milione e sarebbe già plus-valenza, essendo arrivato a zero. Non mancano le squadre interessate
Felipe Melo, 15 milioni per mandarlo al Real Madrid o all'Arsenal
Martinez, 8 milioni, per lui si tratta con l'Udinese
Amauri
, 7 milioni è il massimo per età e stipendio, non mancano le squadre per lui
Iaquinta, 5 milioni sarebbe un affare, il Napoli e lo Zenit sarebbero sulle sue tracce
Giovinco, tra comproprietà (3 milioni) e resto del cartellino, il Parma potrebbe darne 12
Palladino, valutazione per la metà bianconera vicina ai 4 milioni
Ekdal, 2.5 milioni per la metà bianconera
Lanzafame, 2 milioni per la cessione del 50%
Almiron, 1 milione la metà
Tiago, 5 milioni per il giocatore in scadenza

Quasi ogni ruolo del campo coperto da giocatori in esubero, per una somma totale derivata dalle cessioni che ammonterebbe ad un vero e proprio capitale, dai risparmi sugli ingaggi e dagli introiti dei cartellini la società avrebbe le possibilità di prendere, praticamente senza usare i fondi dell'aumento di capitale, i giocatori di qualità, i top player, necessari per sistemare definitivamente la squadra.

Non possiamo allora che sperare che, piuttosto che comprare, la società riesca prima a cedere tutti gli esuberi. E poi potrebbero veramente tornare in gioco, oltre i giocatori già citati, pure gli ulteriori innesti di Beck, Elia e Inler.


Nessun commento:

Posta un commento