Piazza Juve

lunedì 18 aprile 2011

Ridimensionati Ancora. Ma la soluzione c'è

Nuovamente ridimensionati, dopo 3 vittorie di fila, il pareggio di Firenze con la Fiorentina ci riporta a vedere la realtà dei fatti, è più probabile che il Milan ceda al Napoli lo scudetto piuttosto che Lazio, Udinese e Roma si "suicidino" in questo finale di stagione, considerando che anche se succedesse noi non saremmo in grado di approfittarne.



Tocca guardare alla prossima stagione, tocca ancora una volta dimenticare quella appena passata e sperare stavolta di essere in grado per lo meno di ritornare nella top3 della Serie A, altrimenti la Champion's League ci toccherà guardarla ancora per anni da lontano. La svolta ci sarà anche nel mercato, ma "non troppo".

Delneri verrà riconfermato, tranne ulteriori catastrofi, e con allenatori come Van Gaal, Spalletti e Deschamps (i tre preferiti) ben lontani da Torino, si continuerà a puntare sull'attuale allenatore fino a naturale scadenza di contratto. Gli verranno dati due terzini (uno dovrebbe essere Bosingwa o Beck), un esterno sinistro di centrocampo (Bastos) e forse un nuovo attaccante (Gilardino e Giuseppe Rossi ampiamente nel mirino).
Si lavora anche per Montolivo o Pirlo al posto di Sissoko, e magari per qualche riserva giovane.

Basterà questa squadra? Sopratutto se in porta Buffon dovesse veramente lasciare? Forse no, forse però già da questa stagione si sarebbe potuto fare diversamente, si sarebbe potuto tenere Giovinco piuttosto di Lanzafame, sarebbe stato una soluzione per la fascia sinistra di centrocampo, e senza Quagliarella da mesi infortunati, il sostituto adatto. Da mesi andiamo a dire che non avevamo sicuramente il nuovo Maradona in squadra, ma che un filo meglio degli Amauri, Iaquinta, Toni Martinez lo era sicuramente. Eppure la politica calcistica di Marotta, tutta italiana e tutta per i giovani, si è ritrovata cieca di fronte uno dei pochi che meritavano di restare nonostante la scorsa stagione.

La soluzione per tornare competitivi c'è: immettere Qualità in campo. Attendiamo che se ne accorgano piuttosto che cedere i pochi elementi qualitativi che avevamo come successo l'anno scorso (Diego, Giovinco)


Nessun commento:

Posta un commento