Piazza Juve

giovedì 14 aprile 2011

Evoluzione o Involuzione? Pronti a cedere Buffon, Chiellini e Melo

La società aveva negato che la scorsa stagione fosse stata una rivoluzione, si era parlato di evoluzione, dalla gestione Secco (quella dei Tiago, Poulsen, Melo e Diego strapagati) a quella di Marotta, economica e atipica per una big. Oggi la gestione atipica della squadra bianconera continua, la società avrebbe infatti deciso che dato che i risultati sportivi sul campo non arrivano, i cosi detti "intoccabili" per offerte concrete importanti saranno ceduti senza più grossi rimpianti.



Su tutti i tre: Buffon, Chiellini e Melo. Su cui la società non conta di guadagnare meno di 55 milioni di euro, soldi che sarebbero già spesi per giocatori altrettanto importanti ma ancora giovani e considerati in prospettiva migliore.

La cessione più dolorosa per la tifoseria sarà quella di Gianluigi Buffon, il numero uno bianconero potrebbe salutare seriamente per sempre i colori bianconeri per andarsi ad accasare alla Roma. Si parla di circa 15 milioni di euro, ma la società spinge per ottenerne almeno 18. Il suo sostituto è già in squadra, Storari, e si lavora per puntare nuovi giovani portieri da accasare alla primavera magari per far crescere nell'ambiente bianconero.
I soldi per la sua cessione dovrebbero restare in difesa, dove l'obbiettivo sono i terzini, e in particolare quello sinistro, su cui la società ha già un nome, quello del portoghese Coentrao, si parla di oltre 20 milioni di cartellino, ma che rilancerebbero in grande la fascia sinistra juventina che dal 2006, e da prima, non conta su validi interpreti.

La seconda dolorosa cessione è quella di uno dei prossimi capitani bianconeri, Giorgio Chiellini dirà addio alla Juventus se il Real Madrid dovesse alla fine cedere all'idea di Marotta di uno scambio con Benzema, o di un investimento cash immediato di almeno 28-30 milioni di euro. Il suo sostituto ancora portoghese, stavolta si tratta di Rolando, cartellino intorno ai 10-15 milioni di euro.

La terza cessione, la meno dolorosa delle tre, potrebbe essere quella di Felipe Melo, il controverso brasiliano odiato il primo anno dai tifosi, e abbastanza amato il secondo. Potrebbe essere la sua ultima annata in bianconero, l'Arsenal lo vuole, lo vuole fortemente, e anche il Real Madrid si starebbe a fare sotto per il giocatore, ma la Juventus accetterà di cederlo solo se Mascherano alla fine si arrenderà alla corte della vecchia signore. In quel caso difficilmente i tifosi potrebbero piangere la partenza del brasiliano, rimpiazzato più che dignitosamente da uno dei centrocampisti più talentuosi d'Europa.

Se tutte e tre le cessioni andassero in porto, sarebbe più facile parlare di evoluzione bianconera o di involuzione a provinciale della Juventus? Certo, una provinciale con Coentrao e Mascherano non è che sia molto comune...


Nessun commento:

Posta un commento