Piazza Juve

martedì 5 aprile 2011

Dopo Bastos il tutto per tutto per Bale e Montolivo

L'ingaggio del brasiliano del Lione, Bastos, che vestirà molto probabilmente la nostra maglia come titolare della fascia sinistra di centrocampo, non sembra bastare ne ai tifosi, ne tanto meno a Agnelli e Marotta.
Gli obbiettivi sarebbero almeno altri due, uno più complicato dell'altro, ma sulla quale la società è disposta ad investire denaro liquido per strappare alla concorrenza due importanti pezzi pregiati.



E sopratutto in un caso non si parla di un giocatore qualunque, quanto di uno dei pochi che sembra capace a spostare seriamente gli equilibri di una squadra, ovvero Gareth Bale. Il giocatore da ben 3 anni è sotto corteggiamento bianconero, e le ultime mosse di mercato della società, nonostante l'attuale posizione in classifica, lo avrebbero convinto sulla bontà di un progetto che prevede di vincere entro pochi anni. Così come i ben 4 milioni di euro di ingaggio, più bonus, avrebbero dissipato ogni dubbio, e forse, ogni offerta concorrente. Rimane però da trattare con il Tottenham, il club inglese non vuole meno di 30 milioni, ma al momento pochi sarebbero i club in Europa disposti ad accontentare queste pretese. Le squadre inglesi sarebbero le meno favorite, la società non vuole rinforzare una squadra di vertice locale, per poi vedersi il proprio gioiellino fare le fortune di altri nella stessa nazione, ma anche stesso solo il Chelsea può arrivare ad un offerta del genere, dalla Spagna le solite Barcellona e Real Madrid potrebbero rappresentare il vero ostacolo per l'offerta bianconera, restano defilate invece Inter e Milan, con la seconda squadra in particolare a non poter far fronte ad un eventuale richiesta del genere senza la vendita di un big. La Juventus avrebbe già offerto una cifra vicina ai 22 milioni, ma si lavora ancora sul prezzo.

Il secondo nome sul quale si lavora è quello di Riccardo Montolivo, la Juventus lo vuole, ma l'Inter non è da meno, potrebbe giocare a favore della nostra squadra la visibilità in ottica nazionale che gli darebbero i colori bianconeri (ricordiamoci che ben 6, almeno, azzurri sono della Juventus), e la possibilità di non dover dividere la posizione in campo con gente come Cambiasso e Thiago Motta ormai "nei cuori" della tifoseria interista. Il suo contratto in scadenza nel 2012 potrebbe facilitare l'operazione, ma non meno di 13-14 milioni serviranno per convincere i fiorentini. In particolare si lavora in un ottica di scambio di cartellini, Sissoko verso Firenze (con una valutazione intorno i 6 milioni) e magari pure un giovane come Ekdal o il cartellino di uno dei tanti giocatori in esubero in rosa (Amauri, Iaquinta, Grosso, Grygera...)


Nessun commento:

Posta un commento