Piazza Juve

giovedì 21 aprile 2011

Amauri segna e impenna la sua valutazione. Dalla sua cessione un nuovo big per l'attacco. Zarate, Vucinic, Menez o Rossi

Amauri alla Juventus non verrà ricordato come un goleador, nonostante i primi 6 mesi che avevano lasciato sperare in un bomber di valore, i restanti due anni hanno distrutto l'idea di un Amauri capace di lavorare bene in una big. L'impatto poi di Matri ha fatto capire che il problema era ANCHE il giocatore brasiliano, che però a Parma ha ricominciato a segnare con un ottima media reti.
Ben 6 goal in circa 10 partite che ne hanno fatto aumentare nuovamente il valore, crollato prossimo ai 6-7 milioni e risalito intorno ai 12. Adesso piazzarlo verrà molto più semplice, con diverse squadre inglesi e tedesche, oltre che qualche italiana, pronta a investire per portare il giocatore in rosa.

La società non perderà questa occasione, lui non è destinato a tornare in bianconero, i tifosi non lo vogliono, l'ambiente si è dimostrato non ideale per il suo rendimento, e cederlo ora significherebbe guadagnarci il massimo possibile. E cederlo ora significherebbe anche trovare i soldi che servono per arrivare ad un nuovo giocatore.



In attacco si è parlato tanto, troppo, di Benzema. Il giocatore non verrà alla Juventus, tranne sorprese dell'ultima ora, su di lui infatti c'è anche l'Arsenal pronto a scatenarsi in caso di cessione.
Si parla anche di Gilardino, ma l'italiano potrebbe più semplicemente arrivare da uno scambio con Iaquinta, mentre non devono essere perse di vista le strade che portano a Zarate (a Gennaio era stato messo sul mercato per aver rotto con allenatore e spogliatoio), con cui si potrebbe intavolare una trattativa sulla base di Amauri più conguaglio, almeno 10 milioni, ma anche Vucinic o Menez, entrambi sono obbiettivi bianconeri, entrambi cedibili dalla Roma, che dovrà dire forse addio a Borriello e che l'esigenza di un'alternativa c'è l'ha tutta. Amauri proverebbe il rilancio in una big a Roma, e la Juventus l'aggancio di una nuova punta per il proprio attacco.

Se l'ipotesi Gilardino-Iaquinta venisse confermata, l'idea di cedere Amauri per giocatori come Zarate, Vucinic, Menez, o di monetizzare per Giuseppe Rossi, prenderebbe ancora più forza, dovendo trovare al più presto la società un vice-Quagliarella pronto a subentrare al capitano nel ruolo di seconda punta titolare.


Nessun commento:

Posta un commento