Piazza Juve

venerdì 11 marzo 2011

Calciopoli: Leonardo, ora si che sei un interista vero

Alla fine chi va con lo zoppo impara a zoppicare, sempre.
E alla fine chi sta alla corte di Moratti, chi viene pagato da mister Saras, alla fine, diventa interista vero.
Leonardo, il gentiluomo apprezzato al Milan si è finalmente interistizzato, dopo aver litigato la scorsa stagione con Berlusconi, senza farsi nessun problema, all'Inter sono bastate poche settimane per diventare un nerazzurro coi fiocchi. Da qualche tempo infatti per lui Calciopoli sarebbe diventata noiosa, una pagina che si dovrebbe chiudere in fretta.




Ovviamente si dovrebbe frettolosamente chiudere tralasciando le verità emerse dal post 2006.
Moratti in tribunale a dover rispondere alle domande sul processo al mondo del pallone (e non alla Juventus, che è stata praticamente inclusa in un sistema di cui anche Inter e Milan facevano parte, altro che cupola Moggi-centrica) non piace al popolo nerazzurro che potrebbe capire che le chiamate del "compianto Giacinto" in realtà non erano chiamate d'affetto e cortesia come la società tende a sminuire, ma veri tentativi di affiliazione all'Inter dei soggetti come arbitri e designatori, oltre che dirigenti FIGC.
E allora Leonardo si stanca di Calciopoli, ora, proprio ora che i signori cominciano a chiedere troppo ai dirigenti interisti, proprio ora che si comincia a dubitare di certi giornalisti "imparziali" per i pm all'epoca, ma interisti fino all'osso da sempre. Proprio ora che, contrariamente a quanto succede sempre, l'accusa sta cercando di far saltare il processo allungandone i tempi per arrivare in prescrizione, ovvero per non far risultare innocente Moggi, ma neanche sputtanare del tutto Moratti e amici immischiati tanto quanto Luciano nel malaffare. Prescrizione che lo stesso Moggi potrebbe rifiutare, andando così ad un processo con l'accusa ormai all'acqua alla gola, costretta a vedersi sputtanare da intercettazioni "dimenticate" nel 2006, ma finalmente ripescate oggi.

Strano, che proprio ora Leonardo si sia stancato del processo calciopoli. Strano veramente.
Complimenti però all'Inter, ora si che hanno trovato un allenatore (futuro dirigente) veramente nerazzurro.

Su Calciopoli leggi anche:
-Calciopoli: La farsa Continua
-Calciopoli: Ecco chi sono i veri ladri


Nessun commento:

Posta un commento