Piazza Juve

mercoledì 15 dicembre 2010

Intervista a Krasic: "Scudetto, noi ci siamo"

Riportiamo l'intervista che Milos Krasic ha rilasciato ai serbi del canale B92 e tradotta in italiano da tuttojuve.com. Si parla di campionato, ambizioni, traguardi e concorrenti, si comincia ovviamente con la partita contro la Lazio, che ci ha portati al secondo posto, e che vede nel giocatore serbo ex CSKA Mosca uno dei protagonisti, con il goal sullo scadere capace di valere 3 punti e il secondo posto in classifica.


Alla fine della scorsa settimana hai segnato il gol decisivo nella partita con la Lazio... 
"E 'stata davvero una sensazione fantastica, emozionante, era il finale di partita ed io ho segnato gol della vittoria, quindi in qualche modo è stato ancora più dolce. Ero molto felice, ma io sono ancora più felice perchè abbiamo conquistato la vittoria. E' stata una partita molto difficile, un vero e proprio derby, ma abbiamo avuto più occasioni e abbiamo meritato di festeggiare. Ora siamo al secondo posto in campionato e penso che sia meritato".

La Juventus ha 30 punti, sei in meno rispetto al Milan primo in classifica e Krasic conferma che la "Vecchia Signora" ambisce allo scudetto...
"Certamente, la Juventus guarda al titolo. Tuttavia, come ho detto prima, non vogliamo correre, ma andiamo per gradi, dobbiamo andare lentamente. Abbiamo dimostrato qualità e continuità di gioco, veniamo da 12 partite senza sconfitte, e speriamo di continuare a questo ritmo. Vedremo cosa accadrà, ma le vittorie ci danno fiducia e alimentano le nostre speranze di scudetto".

Krasic ha detto che quest'anno ci sono molti candidati alla vittoria dello scudetto...
"Il Milan ha iniziato la stagione alla grande, ma è troppo presto per parlare di qualsiasi cosa, mancano ancora alcune partite alla fine del girone di andata e poi c'è tutto il girone di ritorno. Nulla è deciso, ci sono molte squadre vicine e nulla può essere previsto. L'Inter non ha certo iniziato bene, ma penso che sia una grande squadra e sarà di nuovo in gara. Sarà molto emozionante fino alla fine del campionato".

La Juventus è fuori dall'Europa, mentre mentre Milan, Inter e Roma si ritroveranno a giocare in primavera nella Champions League. Krasic non crede che questo possa portare un vantaggio alla Vecchia Signora?
"Forse questo significa poco perché hanno tanti giocatori, ma penso che possa avere un impatto enorme. Tutte le squadre sanno che cosa significa lo scudetto, così tutte daranno il massimo per vincere il campionato".

Dopo diverse stagioni al CSKA Mosca, Krasic è arrivato in Italia. Una mossa azzeccata...
"La squadra non ha bisogno di presentazioni. La Juventus è un grande club con grandi ambizioni. Quando si parla di vita a Torino, le impressioni sono straordinarie, è una bella città con circa un milione di abitanti, la gente è amichevole e abbiamo l'appoggio del club. La mia famiglia ed io ci stiamo lentamente ambientando ed ora tutto va bene".

La Nazionale serba è partita male nelle gare di qualificazione e attualmente occupa il quinto posto nel Gruppo C, con quattro punti in altrettante partite. Tuttavia, Krasic è ottimista quando si parla di qualificazione al Campionato Europeo.... 
"Sto pensando alla squadra e penso che possiamo farcela. Non abbiamo iniziato bene, ma abbiamo una buona squadra e mancano tante partite alla fine delle qualifiche. La recente vittoria sulla Bulgaria a Sofia è stata confortante. Penso che la Serbia tornerà a giocare un buon calcio. Noi daremo il nostro massimo per tornare ai livelli del passato. E' importante che le ultime due partite si svolgano davanti ai nostri tifosi, abbiamo calciatori di qualità e daremo il massimo per andare all' Europeo".


Nessun commento:

Posta un commento