Piazza Juve

sabato 11 luglio 2015

La Juve segue ancora Sneijder

Neanche qualche giorno fa Andrea Agnelli metteva ben in chiaro come la maglia numero 10 sia importante ma non fondamentale, se non si trova un giocatore adatto e con il giusto nome non verrà assegnata in questa stagione. Sembra un'ipotesi complicata visto che la società bianconera sta puntando ad aumentare gli introiti dal marketing, e la maglia numero 10 è spesso la più venduta e ricercata.

I nomi di Isco e Oscar restano, per Tuttosport c'è anche Ozil tra i giocatori seguiti da Marotta e Paratici, ma 40 milioni è la richiesta per tutti e tre i giocatori, e senza cessioni eccellenti è difficile che questi soldi escano facilmente dalle casse bianconere. Ecco allora che la soluzione low cost potrebbe arrivare dalla Turchia.

L'ex idolo nerazzurro che proprio la scorsa stagione, con un goal sull'orribile campo di Istanbul, ci eliminò dalla Champions League potrebbe essere il trequartista che Massimiliano Allegri avrà a disposizione nella prossima stagione, parliamo ovviamente di Wesley Sneijder.

L'olandese da anni non è più un giocatore di livello europeo, seppur ancora 31enne potrebbe arrivare alla Juventus per un'ultima importante stagione, durante la quale la dirigenza cercherebbe di accumulare il denaro per il titolare dei prossimi anni a cui il giocatore cederebbe maglia e posto in campo. Potrebbe essere una soluzione low cost interessante, ma solo se il concetto di low cost verrà rispettato in pieno. Spendere nel cartellino del giocatore più di 5-6 milioni e pagarlo più di 4 milioni per un periodo massimo di due anni sarebbe un azzardo e una mossa poco lungimirante.

giovedì 9 luglio 2015

La nuova Inter può spaventare la nuova Juve?

Chi lo avrebbe mai detto che Thohir avrebbe iniziato una campagna acquisti con acquisti su acquisti tutti di un certo costi, da Kongdobia in poi strappato ai compagni milanisti la società nerazzurra si è sbizzarrita. Murillo, Montoya e Miranda completano al momento una campagna acquisti che probabilmente vedrà anche Salah aggregarsi a Milano con i suoi nuovi compagni di squadra.

Ma per la lotta scudetto l'Inter è competitiva con la Juventus?

I FATTORI PRO INTER
Mantenere Icardi, Kovacic e magari Handanovic e aggiungere i nuovi potrebbe creare un gruppo potenzialmente da top3. Se poi Palacio ritorna ad essere quello di due stagioni fa la squadra interista è davvero una temibile rivale. La voglia di rivalsa dei vecchi, l'assenza dalle competizioni europee e la qualità dei nuovi potrebbe fare la differenza in campionato.


mercoledì 8 luglio 2015

Juventus 2015-2016: Gotze, Oscar e Isco candidati per la maglia numero 10

Accontentare Massimiliano Allegri dopo i risultati eccellenti della prima annata in bianconero sembra diventato l'obiettivo primario di Marotta e Paratici, che dopo aver portato alla Juventus rincalzi sufficienti a coprire gli addii di Tevez e Pirlo, giocatori come Dybala, Khedira e Mandzukic, e dopo aver mostrato i muscoli nelle trattative su Pogba e Vidal (che potrebbero sempre partire, ma solo per cifre enormi), e svecchiato la rosa con giocatori come Rugani e Zaza, si sono messi all'opera per trovare l'ultimo nome della lista dei giocatori in entrata, il trequartista.

IL CASH A DISPOSIZIONE
Non si sa di preciso quanto denaro resti in cassa, ma da come si muove la società ancora qualche soldino sembrerebbe esserci. L'acquisto di Zaza per 18 milioni sarà compensato dalla cessione di Llorente per circa 10 milioni e dalla riduzione del peso del suo stipendio sul bilancio.
Ogbonna sembra diretto in Premiere League per circa 10-12 milioni e Isla sembra essere tornato a disposizione di Allegri a meno di una offerta generosa da circa 12-15 milioni come scrivono tutti i quotidiani oggi. Probabilmente in cassa dovrebbero circa 15-20 milioni, sufficienti a tentare un approccio con pagamento a rate per un giocatore di spessore.


domenica 5 luglio 2015

Juventus 2015-2016: Calciomercato e Formazione

L'anno scorso l'arrivo di Massimiliano Allegri coinciso con l'addio burrascoso di Antonio Conte creò il panico tra i tifosi bianconeri, che vedevano in Allegri un allenatore non capace di prendere in eredità il patrimonio calcistico lasciato dall'allenatore leccese.
Fra i tanti pure a me toccò fare il mea culpa dopo la stagione eccezionale del toscano, che alla prima in bianconero ha rischiato di fare l'impresa più grossa che ci sia, vincere tutto ciò che c'era in palio, trovando solo un Barcellona stellare a rimandare i sogni di gloria europea.

L'addio di Tevez di questa estate segna per gran parte della tifoseria l'ennesima partenza rischiosa, ma se siamo "sopravvissuti" a gente come Conte, o Del Piero, o agli addii di Zidane e Platini, non dovremmo piangere troppo per i saluti dell'argentino. Ma vediamo intanto cosa sta succedendo nel mercato e cosa potrebbe succedere fino a fine Agosto.


venerdì 16 gennaio 2015

Pogba sul mercato per rivoluzionare l'attacco. Da Falcao a Rodriguez passando per Jovetic. Tutti i nomi del calciomercato JUVE

Pogba al centro del mercato.
Non sicuramente quello di Gennaio, ma quello prossimo estivo con molta probabilità.
Il francesino arrivato per due spiccioli dal Manchester United ora per la Juventus è il pezzo pregiato della propria rosa, quello per cui squadre come Real Madrid, Chelsea e Paris Saint Germain, sarebbero disposte ad investire tantissimi milioni.
Quanti?

Si parla di 70 milioni, qualche giornale spara addirittura 100, personalmente non penso che sia vera quest'ultima cifra, ma il calciomercato negli ultimi anni ci sta abituando a queste cifre folli.
David Luiz a 60 milioni, Bale a 100, Martinez a 40 e tanti altri, dimostrano come i contatti non sempre seguono regole ben precise, e che quando una big vuole un certo giocatore, quel giocatore se lo prende ad ogni costo.